Asmus Jacob Carstens

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Asmus Jacob Carstens

Asmus Jacob Carstens (Sankt Jürgen, 10 maggio 1754Roma, 25 maggio 1798) è stato un pittore, critico d'arte e disegnatore tedesco-danese di stile neoclassico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nello Schleswig-Holstein, appartenente allora al Regno di Danimarca, studiò a Copenaghen, dove si recò nel 1776. Nel 1783 si recò per la prima volta in Italia a Mantova, dove rimase entusiasta della pittura di Giulio Romano. Si stabilì poi a Lubecca, come pittore di ritratti. Professore all'Accademia di Berlino dal 1790 al 1795, si recò nuovamente a Roma nel 1792 per studiare Raffaello e Michelangelo. Dipinse di preferenza scene storiche e mitologiche, spingendo all'estremo le dottrine di Johann Joachim Winckelmann. Il suo fu un classicismo molto personale con evidenti elementi di Romanticismo. Fu maestro del pittore Joseph Anton Koch e dello scultore Bertel Thorvaldsen.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Sue tele sono conservate nei musei di Weimar e di Berlino. Si ricordano, fra le altre:

  • Le Parche, la Notte con i suoi figli
  • La Battaglia di Rossbach
  • Il Simposio di Platone
  • La Morte d'Achille
  • La Caduta degli Angeli
  • La Visita degli Argonauti al centauro Chirone

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Hugh Chisholm (a cura di), The Encyclopædia Britannica, 11th ed., Cambridge, Cambridge University Press, 1910–1911. 29 voll.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN54420647 · ISNI (EN0000 0000 6662 874X · LCCN (ENno90022081 · GND (DE118519298 · BNF (FRcb14971276r (data) · ULAN (EN500010288 · CERL cnp00545952
Pittura Portale Pittura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pittura