Ashrah

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ashrah
Ashrah.png
Ashrah in Mortal Kombat: Deception
UniversoMortal Kombat
Lingua orig.Inglese
Autori
StudioMidway
1ª app.2004
1ª app. inMortal Kombat: Deception
app. it.2004
app. it. inMortal Kombat: Deception
Interpretata daJohanna Añonuevo (Mortal Kombat: Armageddon)
SpecieDea strega demone
SessoFemmina
Luogo di nascitaNetherrealm

Ashrah è un personaggio della serie di videogiochi Mortal Kombat.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Ashrah è un demone un tempo al servizio di Quan Chi, che dopo essere venuta in possesso di una spada benedetta chiamata Kriss, ha iniziato una crociata personale contro il male e gli esseri malvagi, che purifica mietendoli con la sua arma.

Ashrah appare come una donna solitamente vestita di bianco e oro, di alta statura, dalla pelle scura, gli occhi castani e i capelli neri.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Mortal Kombat Deception

Ashrah è un membro dell'alleanza dell'ombra di Quan Chi, i quali adorano il dio decaduto Shinnok. Un giorno Ashrah si rifiutò di eseguire un ordine dello stregone e questi inviò un'emissaria ad ucciderla; tuttavia Ashrah riuscì a fuggire e trovò la spada kriss, una daga che le permetteva di purificarsi ogni qual volta uccideva un demone del Netherrealm. Così facendo, Ashrah si avvicinò sempre più alla purificazione e fu espulsa dal Netherrealm; si alleò quindi con Shujinko nell'impresa di sterminio dei demoni e fu allora che entrò in conflitto con Ermac. Considerandolo, erroneamente, un demone lo attaccò con l'intenzione di ucciderlo, ma fu sconfitta. Ripiegò dunque l'obiettivo su Noob Saibot, che ella considerava un potentissimo demone e perciò la sua uccisione le sarebbe valso la purificazione totale.

Mortal Kombat Armageddon

Una volta fuori dal Netherrealm, Ashrah è portata in un reame sconosciuto e lì apprende che è necessario continuare lo sterminio dei demoni e stavolta affronta e uccide la razza dei vampiri, che lei considera vili in quanto si cibano di sangue e vivono nella corruzione. Quando però incontra Nitara, Ashrah viene battuta e riesce a scappare nel reame di Edenia dove sale la Piramide di Argus per affrontare Blaze.

Una volta sconfitto Blaze, Ashrah raggiunge la purificazione totale divenendo una dea della luce. Grazie ai suoi raggi irradia anche le più oscure tra le anime, così decide di attraversare i reami alla ricerca di anime da purificare. La sua principale missione è comunque quella di purificare lo stregone che voleva ucciderla: Quan Chi.

Apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi