Ascanio Pacelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ascanio Pacelli (Roma, 29 novembre 1973) è un conduttore televisivo e conduttore radiofonico italiano. Talvolta si cimenta anche come attore.

Nato da nobile famiglia romana, ha i titoli nobiliari di "Nobile di Acquapendente", "Nobile di S. Angelo in Vado" e "Nobile Romano". Pronipote di Eugenio Pacelli (Papa Pio XII) sposa a Bracciano il 30 aprile 2005 Katia Pedrotti, figlia di Mario, imprenditore minerario[1][2], conosciuta all'interno della casa del Grande Fratello, dalla quale ha avuto due figli: Matilda, nata a Roma il 12 novembre 2007[1], e Tancredi, nato a Roma il 25 febbraio 2013.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di don Filippo (nato a Roma il 13 febbraio 1941), gentiluomo di Sua Santità e di Maria Antonietta Campedelli[2] esordisce nel mondo dello spettacolo nel 2004, partecipando alla quarta edizione del Grande Fratello, su Canale 5, dove riscuote un buon successo. Precedentemente al debutto televisivo era giocatore professionista di golf, (sport che eserciterà anche in seguito) dove ha partecipato, come professionista, a tornei nazionali ed internazionali dell'european challenge tour. Nell'estate di quell'anno viene scelto per condurre il programma Real Fighters su Italia 1, in onda in seconda serata con bassi ascolti. Successivamente viene scelto per co-condurre, insieme a Enrica Bonaccorti, il programma televisivo dedicato agli animali Il mio migliore amico, in onda su Retequattro per tutta la durata della stagione 2004/2005.

A partire dal novembre del 2005 debutta (insieme alla moglie) anche come conduttore radiofonico per l'emittente nazionale[3] Radio LatteMiele, nel programma quotidiano Appuntamento al buio.

A partire dal gennaio del 2006 passa in Rai, dove è scelto come inviato fisso per la trasmissione del sabato sera di Raiuno Il treno dei desideri, condotta da Antonella Clerici. La trasmissione si ripeterà nel 2007 e 2008 con grande successo di ascolti, anche perché abbinata alla Lotteria Italia. Dal 2004 è inoltre nella rosa della squadra di calcio della Nazionale Calcio TV italiana. Nel 2011 debutta come attore nella fiction Dov'è mia figlia?, interpretando il ruolo di Morra. Nel 2011 debutta in teatro con la commedia Il sesso forte.

Programmi TV[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Televisione/cinema[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • Il sesso forte (Teatro dei Satiri) con Diego Ruiz e Walter Nanni 2012

Radio[modifica | modifica wikitesto]

  • Appuntamento al buio, Radio LatteMiele (2005-2007)
  • Senza titolo, Tele Radio Stereo 2 (2011-in corso)
  • Swing Club, Tele Radio Stereo 2 (2012-2013)

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Ascanio Pacelli Padre:
Filippo Pacelli
Nonno paterno:
Marcantonio Pacelli
Bisnonno paterno:
Francesco Pacelli
Bisnonna paterna:
Luigia Filippini Lera
Nonna paterna:
Gabriella Ricci Bartoloni
Bisnonno paterno:
Giulio Ricci Bartoloni
Bisnonna paterna:
Angiolina Mordenti
Madre:
Maria Antonietta Campedelli
Nonno materno:
?
Bisnonno materno:
?
Bisnonna materna:
?
Nonna materna:
?
Bisnonno materno:
?
Bisnonna materna:
?

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Andrea Borella, Annuario della Nobiltà Italiana, vol. 2, 31ª ed., Teglio, SAGI, 2010, p. 957, ISBN 978-88-95231-01-3.
  2. ^ a b Libro d'oro della nobiltà italiana, vol. 30, 24ª ed., Roma, Collegio Araldico, 2010-2014, pp. 250-251, ISBN non esistente.
  3. ^ Le frequenze nazionali dell'emittente su Lattemiele.com, 25 luglio 2011. URL consultato il 5 agosto 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]