Artico selvaggio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Artico selvaggio
Titolo originaleWhite Wilderness
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1958
Durata72 min
Generedocumentario
RegiaJames Algar
SceneggiaturaJames Algar
FotografiaLloyd Beebe, Herb Crisler, Lois Crisler, James R. Simo e Hugh A. Wilmar
MontaggioNorman R. Palmer
MusicheOliver Wallace
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Artico selvaggio (White Wilderness) è un documentario del 1958 diretto da James Algar, facente parte della serie La natura e le sue meraviglie.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il documentario evidenzia le condizioni di vita animale e vegetale nei paesi adiacenti e facenti parte del Circolo polare artico.

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha fomentato la leggenda metropolitana secondo la quale i lemmini effettuano suicidi di massa, nata precedentemente dalla storia a fumetti - sempre targata Disney - di Carl Barks Zio Paperone e il ratto del ratto. In alcune scene infatti si possono notare questi animali buttarsi in mare da una rupe.[1] Nel 1983 si scoprì che in realtà furono i tecnici della Disney a indurre i roditori al suicidio: dopo averli acquistati nel Manitoba li portarono a Calgary, nell'Alberta, per girare la scena. In sede di montaggio la sequenza fu alternata con filmati girati nell'insenatura di Churchill, nella Baia di Hudson.[2][3]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ LIBERTADIPAROLA75, Tutti i segreti di ARTICO SELVAGGIO, lo snuff movie della Disney!, in FilmTv.it, 5 settembre 2017. URL consultato il 19 ottobre 2018.
  2. ^ La recensione su Artico selvaggio, su filmtv.it. URL consultato il 19 ottobre 2018.
  3. ^ Un inquietante mistero in casa Disney: il film ARTICO SELVAGGIO tra location sbagliate e leggende snuff!, su blog.zingarate.com. URL consultato il 19 ottobre 2018.
  4. ^ Ritirato da James Algar.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]