Arthur Barker

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arthur R. "Doc" Barker

Arthur R. "Doc" Barker (Aurora, 6 aprile 1899Alcatraz, 13 gennaio 1939) è stato un criminale statunitense. Fu un leader della banda Barker-Karpis, di cui lui ne era a capo insieme ad Alvin Karpis. La sua vita fu caratterizzata da continui interazioni e rilasci di prigione, tanto da guadagnarsi lo pseudonimo di Doc Barker.

Criminalità[modifica | modifica wikitesto]

Nacque ad Aurora, nel Missouri; i suoi genitori erano George E. Barker e Kate "Ma" Barker ed aveva sei fratelli. Dagli anni venti, Barker con sua madre ed Alvin Karpis cominciarono a commettere vari crimini come furti, omicidi e rapimenti. In seguito ad un arresto, il 19 febbraio 1920, Barker scappò dalla prigione di Joplin. Dopo la fuga continuò a commettere molte rapine a mano armata ed assassinò due persone. Nel 1934, con la sua banda, rapì a scopo d'estorsione un banchiere del Minnesota, Edward G. Bremer; il 16 gennaio 1935 venne arrestato e condannato al carcere a vita presso il penitenziario federale di Leavenworth. Sempre in quell'occasione, sua madre, "Ma" Barker, fu uccisa dalla polizia ed un anno più tardi Arthur Barker con Alvin Karpis furono mandati ad Alcatraz. Barker divenne detenuto di Alcatraz n.AZ268.

La fuga[modifica | modifica wikitesto]

Barker, con Henri Young, Rufus McCain, Dale Stamphill e William Martin, tentò una fuga da Alcatraz, nella notte del 13 gennaio 1939. Il tentativo andò a vuoto: Barker e Stamphill furono uccisi dalle guardie; proprio sul punto di evasione, Barker ammise di non saper nuotare e quindi si attardò. Martin, Young e McCain, a loro volta attardati da Barker, furono ripresi e ricondotti in prigione.

"Doc" Barker oggi riposa in una tomba anonima presso l'Olivet Memorial Park di Colma, California; un cenotafio è stato eretto a suo nome accanto alle tombe dei genitori e fratelli a Welch, Oklahoma.

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie