Arteria pancreaticoduodenale superiore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arteria pancreaticoduodenale superiore
Superior pancreaticoduodenal artery.png
Arteria pancreaticoduodenale superiore evidenziata in giallo. L'arteria è un ramo dell'arteria gastroduodenale che deriva dall'arteria gastroepatica, ramo del tripode celiaco.
Anatomia del Gray (EN) Pagina 605
Nome latino arteria pancreaticoduodenalis superior
Sistema Apparato circolatorio
Origine Arteria gastroduodenale
Irrora Pancreas, Duodeno
Vena Vene pancreaticoduodenali
Identificatori
TA A12.2.12.025 e A12.2.12.018
FMA 70437

L'arteria pancreaticoduodenale superiore è l'arteria che irrora parte del duodeno, del coledoco e la testa del pancreas[1].

Anatomia[modifica | modifica wikitesto]

Nella maggior parte degli individui l'arteria pancreaticoduodenale superiore è composta da due rami, anteriore e posteriore che possono originare da un tronco comune o nascere separatamente dall'arteria gastroduodenale.

Il ramo anteriore discende lungo il solco compreso tra la superficie laterale della testa del pancreas e la superficie mediale della porzione discendente del duodeno, fornendo numerosi rami a questi organi. Si anastomizza a pieno canale con il ramo anteriore dell'arteria pancreaticoduodenale inferiore.

Il ramo posteriore decorre al davanti del coledoco e della vena porta anastomizzandosi a pieno canale con il ramo posteriore dell'arteria pancreaticoduodenale inferiore lungo la superficie posteriore della testa del pancreas, fornendo rami alle porzioni posteriori di questi organi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giuseppe C. Balboni, et al., Anatomia Umana, Vol. 1., Ristampa 2000, Milano, Edi. Ermes s.r.l., 1976, ISBN 88-7051-078-6.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • "Trattato di anatomia umana" Anastasi Edi-Ermes
Anatomia Portale Anatomia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anatomia