Artefatto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Disambigua compass.svg A questo titolo corrispondono più voci, di seguito elencate.
Questa è una pagina di disambiguazione; se sei giunto qui cliccando un collegamento, puoi tornare indietro e correggerlo, indirizzandolo direttamente alla voce giusta. Vedi anche le voci che iniziano con o contengono il titolo.

Il termine artefatto può essere inteso in due ordini di significato[1]:

  1. Fatto con artifizio, artificioso, adulterato. In questo senso un artefatto costituisce un disturbo introdotto accidentalmente dall'utilizzo di specifiche tecniche o tecnologie rispetto all'aspetto o al comportamento reale di un campione esaminato:
    1. Artefatto - disturbo in un segnale o in un'immagine.
    2. Artefatto di compressione - effetto di disturbo su un'immagine derivante da una compressione dei dati "lossy", che comporta perdite di informazioni.
  2. Opera (sia materiale che intellettuale) che deriva da un processo trasformativo intenzionale da parte dell'uomo:
    1. Artefatto - documentazione informatica;
    2. Artefatti cognitivi - concetto introdotto da Seymour Papert.

Altre occorrenze del termine[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Artefatto, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011. URL consultato il 5 novembre 2016.