Artù re dei Britanni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Artù re dei Britanni
Artù re dei Britanni.png
Jack Watson e Oliver Tobias in una scena della serie
Titolo originaleArthur of the Britons
PaeseRegno Unito
Anno1972-1973
Formatoserie TV
Genereavventura, storico
Stagioni2 Modifica su Wikidata
Episodi24 Modifica su Wikidata
Durata30 min (episodio)
Lingua originaleinglese
Rapporto1,33 : 1
Crediti
Interpreti e personaggi
ProduttorePeter Miller
Produttore esecutivoPatrick Dromgoole
Casa di produzioneHarlech Television
Prima visione
Dal6 dicembre 1972
Al28 novembre 1973
Rete televisivaIndependent Television

Artù re dei Britanni (Arthur of the Britons) è una serie televisiva britannica in 24 episodi trasmessi per la prima volta nel corso di 2 stagioni dal 1972 al 1973.

Ambientata nel Medioevo un secolo dopo il ritiro dei Romani dalla Gran Bretagna e durante l'insediamento degli Anglosassoni, Artù re dei Britanni è una serie d'avventura a sfondo storico incentrata sulle vicende di Arthur (Artù nella controparte in italiano), di suo fratello d'armi Kai e del padre adottivo Llud. Artù viene rappresentato come semplice leader di una tribù celtica che mette in piedi un'alleanza tra tutte le fazioni contro i Sassoni invasori.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie fu prodotta da Harlech Television[2] e girata a Stroud nel Gloucestershire in Inghilterra.[3] Le musiche furono composte da Paul Lewis.[4]

Registi[modifica | modifica wikitesto]

Tra i registi sono accreditati:[4]

Sceneggiatori[modifica | modifica wikitesto]

Tra gli sceneggiatori sono accreditati:[4]

  • Terence Feely in 11 episodi (1972-1973)
  • Robert Banks Stewart in 5 episodi (1973)
  • David Osborne in 3 episodi (1973)

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie fu trasmessa nel Regno Unito dal 6 dicembre 1972 al 28 novembre 1973 [5][6] sulla rete televisiva Independent Television.[2] In Italia è stata trasmessa negli anni 1980 su emittenti locali[7] con il titolo Artù re dei Britanni.[1]

Alcune delle uscite internazionali sono state:[8]

  • nel Regno Unito il 6 dicembre 1972 (Arthur of the Britons)
  • in Belgio il 15 marzo 1973
  • nei Paesi Bassi il 3 agosto 1973 (Koning Arthur)
  • in Francia il 21 maggio 1977
  • in Spagna (Arturo de Bretaña)
  • in Italia (Artù re dei Britanni) In Italia è andata in onda più volte su Telenuovo una emittente veronese a partire dagli anni 80

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV Regno Unito
Prima stagione 12 1972-1973
Seconda stagione 12 1973

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Artù re dei Britanni - MYmovies, su mymovies.it. URL consultato il 27 maggio 2012.
  2. ^ a b Artù re dei Britanni - IMDb - Crediti per le compagnie di produzione e distribuzione, su imdb.it. URL consultato il 27 maggio 2012.
  3. ^ Artù re dei Britanni - IMDb - Luoghi delle riprese, su imdb.it. URL consultato il 27 maggio 2012.
  4. ^ a b c Artù re dei Britanni - IMDb - Cast e crediti completi, su imdb.it. URL consultato il 27 maggio 2012.
  5. ^ Artù re dei Britanni - IMDb - Elenco degli episodi, su imdb.it. URL consultato il 27 maggio 2012.
  6. ^ Artù re dei Britanni - tv.com - Elenco degli episodi, su tv.com. URL consultato il 27 maggio 2012.
  7. ^ Artù re dei Britanni - Il mondo dei doppiatori, su antoniogenna.net. URL consultato il 27 maggio 2012.
  8. ^ Artù re dei Britanni - IMDb - Date di uscita, su imdb.it. URL consultato il 27 maggio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione