Arrabbiata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Salsa all'arrabbiata
Pizzeria Bella Italia (Crépieux-la-Pape) - Penne all'arrabbiata (2) (février 2020).jpg
Penne all'arrabbiata
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegioneLazio
Dettagli
Categoriasalsa
Settorecondimenti
Ingredienti principalipelati, aglio, peperoncino, prezzemolo, sale, olio extravergine d'oliva
Variantiparmigiano e pecorino grattuggiato [1]

L'arrabbiata (arabbiata in romanesco)[2] è un condimento per la pasta dal sapore piccante, tipico del Lazio, e in particolare della città di Roma.[1]

Origine del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il nome deriva dall'aggettivo romanesco arabbiato, che - oltre al significato assunto anche in Italiano - denota una caratteristica (in questo caso la piccantezza) spinta all'eccesso.[2] A Roma si chiama infatti arabbiata una qualsiasi vivanda cotta in padella con molto olio, aglio e peperoncino (per esempio "broccoli arabbiati"), così da provocare una forte sete.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'invenzione del piatto risale agli anni 50 - 60 del secolo scorso, un periodo in cui nella cucina romana andavano di moda i gusti violenti.[1]

Le penne all'arrabbiata sono state immortalate da film come La grande abbuffata di Marco Ferreri,[3] Roma di Federico Fellini e Sette chili in sette giorni con Carlo Verdone.

Ingredienti[modifica | modifica wikitesto]

Gli ingredienti principali sono penne rigate, pelati, aglio, peperoncino abbondante, prezzemolo a crudo, sale, olio extravergine d'oliva. Talvolta si aggiungono parmigiano e pecorino romano grattugiati.[1]

Sagra delle penne all'arrabbiata[modifica | modifica wikitesto]

Nelle frazioni di Ponte Basso e Ponte Alto nel comune di Castel Sant'Angelo in provincia di Rieti si svolge da oltre cinquant'anni la sagra delle penne all'arrabbiata.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Carnacina (1975), p. 81.
  2. ^ a b c Ravaro (2005), p. 86, sub voce.
  3. ^ Livio Giorgioni, La grande abbuffata: percorsi cinematografici fra trame e ricette, Pontiggia, Federico, 1978-, Ronconi, Marco, 1972-, Cantalupa (Torino), Effatà, 2002, pp. 25, ISBN 9788874020225, OCLC 50875311.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina