Arnolfo III di Fiandra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arnolfo III
Arnoul le Malheureux.jpg
Arnolfo III
Conte delle Fiandre
In carica 1070 –
1071
Predecessore Baldovino VI
Successore Roberto il Frisone
Conte di Hainaut
In carica 1070 –
1071
Predecessore Baldovino I
Successore Baldovino II
Nome completo Arnolfo delle Fiandre
Nascita 1055
Morte Bavinchove, 22 febbraio 1071)
Sepoltura Abbazia di San Bertino a Saint-Omer
Casa reale casato delle Fiandre
Padre Baldovino VI
Madre Richilde
Religione Cattolico
Arnolfo di Fiandra o di Hainaut

Arnolfo di Fiandra o di Hainaut, detto l'infelice, in francese: Arnoul le Malheureux (1055Bavinchove, 22 febbraio 1071), fu conte d'Hainaut e conte delle Fiandre dal 1070 fino alla morte.

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Arnolfo, secondo la Genealogica Comitum Flandriæ Bertiniana, era il figlio primogenito del conte delle Fiandre e Conte di Hainaut, Baldovino VI, e della Contessa di Hainaut, Richilde di Egisheim[1], l'unica figlia del Conte di Hainaut, Reginardo V e della moglie, Matilde di Verdun, sia secondo gli Iacobi de Guisia Annales Hanoniæ (Richildem virginem, filiam Ragineri comitis)[2], sia secondo le Ægidii Aurevallensis Gesta Episcoporum Leodiensium III (Richildis comitissa Haynonie filia Raineri comitis filii comitis Raineri Longicolli)[3], ad anche secondo la Historia Comitum Ghisnensium (Richildis Montensis comitis filia)[4].
Baldovino VI delle Fiandre, sempre secondo la Genealogica Comitum Flandriæ Bertiniana, era il figlio primogenito di Baldovino V, conte delle Fiandre, e della sorella del re di Francia, Enrico I (come ci conferma il monaco e cronista inglese, Orderico Vitale[5]), Adele di Francia[1], che secondo la Genealogiæ Scriptoris Fusniacensis era figlia del re di Francia, Roberto II, detto il Pio[6] e di Costanza d'Arles.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Suo padre Baldovino era divenuto Baldovino I Conte di Hainaut, nel 1051, per diritto matrimoniale, dopo aver sposato a Contessa di Hainaut, Richilde di Egisheim, che era vedova del Conte di Hainaut, Ermanno, come precisa il Chronicon S. Andreæ, Castri Cameracesii II[7], spodestando i due figli minorenni, che Rachele aveva avuto dal primo marito, Ermanno di Hainaut, che, secondo la Gisleberti Chronicon Hanoniense, erano stati avviati alla vita religiosa[8]: Ruggero, che secondo gli Iacobi de Guisia Annales Hanoniæ, era claudicante dalla nascita[2], divenne, nel 1066, vescovo di Châlons[8], mentre la figlia Agnese, entreta in monastero, divenne suora[8].
Poi suo padre, Baldovino nel 1067, divenne Conte delle Fiandre come Baldovino VI, succedette al padre, Baldovino V, che in quell'anno era morto; gli IAnnales Elnonenses Maiores riportano la morte del padre, Baldovino V[9].

Suo padre, Baldovino VI morì, quando Arnolfo aveva quindici anni, nel 1070; sia gli IAnnales Elnonenses Maiores che gli Annales Blandinienses riportano la morte di Baldovino VI[10], il 17 luglio (XVI Kal Aug)[11]
A Baldovino VI succedette il figlio maggiore, Arnolfo, sia nelle Fiandre[12], come Arnolfo III, che in Hainaut, come Arnolfo I.
Rimasta nuovamente vedova sua madre, Richilde, che era preoccupata della ribellione del cognato e zio di Arnolfo, Roberto il Frisone, per il possesso delle Fiandre, per avere un alleato contro il cognato, si offrì in moglie a Guglielmo FitzOsborn, Conte di Hereford, anche lui vedovo e, in quello stesso anno, Richilde, in terze nozze, si unì a Gugliemo, che, secondo gli Annales de Wintonia era nipote del re d'Inghilterra, Guglielmo il Conquistatore[13]; il matrimonio fu approvato sia da Guglielmo il Conquistatore che dal re di Francia, Filippo I[13].
Roberto il Frisone aveva contestato la successione a Baldovino VI, e attaccò le truppe di Arnolfo[13], il 22 febbraio 1071, nella battaglia di Cassel, a Bavinchove, ai piedi di Mont-Cassel, prima che queste avessero avuto il tempo di organizzarsi. Arnolfo stesso rimase ucciso nella battaglia insieme a Guglielmo FitzOsborn e Richilde venne catturata dalle forze di Roberto, come ci confermano gli Annales Blandinienses[14]. Lo scontro viene confermato dal documento n° XXI del Cartulaire de l'Abbaye de Saint-Bertin, che lo cita come una guerra civile (pugna civili), avvenuta a Cassel (apud castrum Casseletum), e conclusa con la morte di Arnolfo III e la cacciata dalla contea della madre, Richilde e del fratello minore, Baldovino[15]; Roberto, dopo aver ottenuto la vittoria, ebbe tutte le Fiandre[15], divenendo conte di Fiandra, mentre la contea di Hainaut andò Baldovino (Baldovino II d'Hainaut).
Richilde viene citata assieme al figlio, Baldovino, dal re di Germania e futuro imperatore, Enrico IV di Franconia nel documento n° 242, datato 1071, dei Heinrici IV Diplomata, in cui le venne riconosciuto il titolo di contessa di Hainaut unitamente al figlio, Baldovino II[16].

Il corpo di Arnolfo fu inumato nel mausoleo che suo zio Roberto volle per lui nell'Abbazia di San Bertino a Saint-Omer.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Di Arnolfo non si conoscono, né un'eventuale moglie né discendenti[17][18]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (LA) Monumenta Germaniae Historica, Scriptores,tomus IX, Genealogica Comitum Flandriæ Bertiniana, pagina 306
  2. ^ a b (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus XXX.1: Iacobi de Guisia Annales Hanoniæ, par. XV, pag. 190
  3. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus XXV: Ægidii Aurevallensis Gesta Episcoporum Leodiensium III, par. 3, pag. 79
  4. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus XXIV: Historia Comitum Ghisnensium, par. 27, pag. 574
  5. ^ (LA) Historia Ecclesiastica, vol. II, liber III, cap. VI, pagg. 92 e 93
  6. ^ (LA) #ES Monumenta Germaniae Historica, Scriptores,tomus XIII, Genealogiæ Scriptoris Fusniacensis, par. 2, pag 252
  7. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus VII:Chronicon S. Andreæ, Castri Cameracesii II, par. 12, pag. 533
  8. ^ a b c (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus XXI: Gisleberti Chronicon Hanoniense, pag. 491
  9. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus V: Annales Elnonenses Maiores, anno 1067, pag. 13
  10. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus V: Annales Blandinienses, anno 1070, pag. 26
  11. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus V: Annales Elnonenses Maiores, anno 1070, pag. 13
  12. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus V: Annales Elnonenses Maiores, anno 1072, pag. 13
  13. ^ a b c (LA) Annales Monastici Vol. II, Annales de Wintonia, Annales de Waverleia: Annales de Wintonia, pag. 29
  14. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus V: Annales Blandinienses, anno 1071, pag. 26
  15. ^ a b (LA) #ES Cartulaire de l'Abbaye de Saint-Bertin, doc. XXI, pag 197
  16. ^ (LA) Monumenta Germaniae Historica, Diplomatum Regum et Imperatorum Germaniae, tomus VI, Heinrici IV Diplomata, doc. 242, pagg 305 e 306
  17. ^ (EN) Foundation for Medieval Genealogy: conti delle Fiandre - ARNOUL de Flandre
  18. ^ (EN) Genealogy: Flanders 1 - Arnulf III of Flanders and Hainault

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie[modifica | modifica wikitesto]


Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Conte di Fiandra Successore Blason comte-des-Flandres.svg
Baldovino VI 1070 - 1071 Roberto I il Frisone
Predecessore Conte di Hainaut Successore Blason fr Hainaut ancien.svg
Baldovino I 1070 - 1071 Baldovino II