Arneb

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Arneb
Arneb
Lepus IAU.svg
ClassificazioneSupergigante gialla
Classe spettraleF0 Ib
Distanza dal Sole1300 anni luce
CostellazioneLepre
Coordinate
(all'epoca J2000)
Ascensione retta05h 32m 43,8s
Declinazione-17° 49′ 20,3″
Dati fisici
Raggio medio75 R
Massa
12,2 M
Velocità di rotazione13 km/s
Temperatura
superficiale
7000 K (media)
Luminosità
13000 L
Indice di colore (B-V)0,2
Età stimata17,5 milioni di anni[1]
Dati osservativi
Magnitudine app.2,58
Magnitudine ass.-5,40
Parallasse1.47 mas
Moto proprioAR: 3,56 mas/anno
Dec: 1,18 mas/anno
Velocità radiale23,9 km/s
Nomenclature alternative
α Leporis, 11 Leporis, HR 1865, BD -17°1166, HD 36673, SAO 150547, FK5 207, HIP 25985

Coordinate: Carta celeste 05h 32m 43.8s, -17° 49′ 20.3″

Arneb, nota anche come Alpha Leporis (α Lep / α Leporis) è la stella più luminosa della costellazione della Lepre, situata a 1300 anni luce dalla Terra.

Osservazione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di una stella situata nell'emisfero celeste australe; grazie alla sua posizione non fortemente australe, può essere osservata dalla gran parte delle regioni della Terra, sebbene gli osservatori dell'emisfero sud siano più avvantaggiati. Nei pressi dell'Antartide appare circumpolare, mentre resta sempre invisibile solo oltre il circolo polare artico. La sua magnitudine pari a 2,84 le consente di essere scorta con facilità anche dalle aree urbane di moderate dimensioni.

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica wikitesto]

Arneb è una stella supergigante gialla che si trova ormai nelle ultime fasi della sua esistenza; alcuni astronomi ritengono che pare abbia già attraversato lo stadio di supergigante e si stia progressivamente contraendo e riscaldando prima di morire, altri che invece si stia nuovamente espandendo in una supergigante. La massa, stimata in precedenza in poco meno di 10 masse solari, risulta maggiore in studi recenti di Lyubimkov (2010) e di Tetzlaff (2011), i quali stimano rispettivamente di 13,9[2] e 12,2 M la massa di Arneb[1]. La quantità di massa residua al termine del proprio processo evolutivo è fondamentale per capire il destino finale della stella; se questa fosse come le ultime stime fanno supporre Arneb esploderebbe in supernova, mentre in caso contrario, con una massa inferiore alle 8-9 M, collasserebbe in una piccola e densa nana bianca.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Tetzlaff, N et al., A catalogue of young runaway Hipparcos stars within 3 kpc from the Sun, in Monthly Notices of the Royal Astronomical Society, vol. 410, nº 1, gennaio 2011, pp. 190–200, DOI:10.1111/j.1365-2966.2010.17434.x.
  2. ^ Lyubimkov, Leonid S. et al., Accurate fundamental parameters for A-, F- and G-type Supergiants in the solar neighbourhood, in Monthly Notices of the Royal Astronomical Society, vol. 402, nº 2, febbraio 2010, pp. 1369–1379, DOI:10.1111/j.1365-2966.2009.15979.x.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni