Armoriale dei comuni della città metropolitana di Venezia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Questa pagina contiene le armi (stemmi e blasonature) dei comuni della città metropolitana di Venezia (ex provincia di Venezia).

Stemma Comune e blasonatura Gonfalone e bandiera
Annone Veneto-Stemma.png Annone Veneto

D.P.R. del 4 novembre 1951

Gonfalone:

drappo partito di bianco e di azzurro...

Annone Veneto-Gonfalone.png
Campagna Lupia-Stemma.png Campagna Lupia

Troncato d'azzurro e di verde, alla lupa ferma, d'oro, allumata di rosso, attraversante. Ornamenti esteriori da Comune

D.P.R. del 30 marzo 2004

Gonfalone:

drappo di giallo con la bordatura di azzurro

Campagna Lupia-Gonfalone.png
Campolongo Maggiore-Stemma.png Campolongo Maggiore

Tre rami di quercia legati da un nastro rosso su fondo argentato

R.D. del 5 febbraio 1931

Gonfalone:

drappo d'azzurro…

Campolongo Maggiore-Gonfalone.png
Camponogara-Stemma.png Camponogara

Albero di noce su campo erboso

Gonfalone:

drappo di azzurro…

Camponogara-Gonfalone.png
Caorle-Stemma.png Caorle
Cavallino-Treporti-Stemma.png Cavallino-Treporti

Tagliato dalla sbarra, diminuita, ondata d'oro: il PRIMO, di verde, al cavallo inalberato, rivoltato, d'argento; il SECONDO, di azzurro, alle tre ancore, poste una, due, la terza in palo sotto la prima, di argento. Ornamenti esteriori da Comune

D.P.R. del 14 febbraio 2008

Gonfalone:

drappo di bianco, riccamente ornato di ricami d'argento e caricato dallo stemma sopra descritto con la iscrizione centrata in argento, recante la denominazione del Comune. Le parti di metallo ed i cordoni saranno argentati. L'asta verticale sarà ricoperta di velluto bianco, con bullette argentate poste a spirale. Nella freccia sarà rappresentato lo stemma del Comune e sul gambo inciso il nome. Cravatta con nastri tricolorati dai colori nazionali frangiati d'argento

D.P.R. del 14 febbraio 2008

Cavallino-Treporti-Gonfalone.png
Cavarzere-Stemma.svg Cavarzere
Ceggia-Stemma.png Ceggia
CoA Chioggia.svg Chioggia

D'argento al leone di rosso. Ornamenti esteriori da Città

Gonfalone:

drappo di rosso, riccamente ornato di ricami d'oro e caricato dello stemma sopra descritto con la iscrizione centrata in oro recante la denominazione della città. Le parti di metallo ed i cordoni saranno dorati. L'asta verticale sarà ricoperta di velluto rosso, con bullette dorate poste a spirale. Nella freccia sarà rappresentato lo stemma della città e sul gambo inciso il nome. Cravatta con nastri tricolorati dai colori nazionali frangiati d'oro

Bandiera:

drappo di rosso, con altezza pari alla metà della lunghezza, in essa lunghezza comprese sei strisce orizzontali rettangolari, con lunghezza pari circa ad un terzo della lunghezza complessiva, il drappo caricato nella parte priva di strisce dallo stemma civico. L'asta sarà ricoperta di velluto rosso, con bullette dorate poste a spirale. Nella freccia sarà rappresentato lo stemma della Città e sul gambo inciso il nome. Cravatta con nastri tricolorati dai colori nazionali frangiati d'oro

Chioggia-Bandiera.png
Cinto Caomaggiore-Stemma.png Cinto Caomaggiore

Interzato in banda: il primo di argento alla spiga di grano fruttata al naturale; il secondo trinciato di azzurro e di argento; il terzo d'azzurro al pino d'argento nodrito su terreno erboso rialzato all'intorno a guisa di spalto, caricato di una gemella ondata d'argento posta in fascia. Ornamenti esteriori da Comune

D.P.R. del 29 settembre 1958

Gonfalone:

drappo trinciato di bianco e di azzurro…

Gonfalone in uso:

drappo partito di bianco e di azzurro…

Cinto Caomaggiore-Gonfalone.png
Cona-Stemma.png Cona

d'azzurro, alla fanciulla in maestà, il viso, le braccia, le gambe, i piedi di carnagione, capelluta di nero vestita con blusa di rosso con gonna dello stesso, le gambe attraversanti sulla campagna, d'oro, il braccio sinistro posto lungo il fianco, il braccio destro posto a guisa di scaglione rovesciato, la mano impugnante quattro spighe di grano d'oro, poste a ventaglio. Ornamenti esteriori da Comune

Gonfalone:

drappo di giallo…

Cona-Gonfalone.png
Concordia Sagittaria-Stemma.png Concordia Sagittaria

D'argento alla fascia di rosso. ornamenti esteriori da Comune

D.P.R. del 29 luglio 1974

Dolo-Stemma.png Dolo

Inquartato di rosso e d'argento con la bordatura d'azzurro caricata di dodici stelle d'oro di sei raggi

Gonfalone:

drappo di rosso…

Dolo (Italia)-Gonfalone.png
Eraclea-Stemma.png Eraclea

Una corona di colore argento, una fronda di quercia incrociata e una merlatura con una doppia croce, simbolo della pastorale di San Magno Vescovo

Gonfalone: drappo partito di azzurro e di giallo…

Eraclea-Gonfalone.png
Fiesso d'Artico-Stemma.png Fiesso d'Artico

D'azzurro, al toro al naturale, passante su campagna erbosa di verde e ornamenti esteriori da Comune

Gonfalone:

drappo rettangolare d'azzurro, con tre frange, di cui quella al centro più lunga, e stemma al centro

R.D. del 3 agosto 1930

Fossalta di Piave-Stemma.png Fossalta di Piave

D'azzurro al grappolo d'uva nera, pampinato di due pezzi; al capo di rosso, caricato di una stella (6) d'oro. Ornamenti esteriori da Comune

D.P.R. del 15 luglio 1950, registrato alla Corte dei Conti il 23 gennaio 1951 (Reg. n. 44 Presidenza - Fg. n. 241)

Gonfalone:

drappo partito di rosso e d'azzurro…

Fossalta di Piave-Gonfalone.png
Fossalta di Portogruaro-Stemma.png Fossalta di Portogruaro

Di argento, al castello di rosso, torriccellato di uno, merlato alla guelfa, aperto e finestrato del campo, fondato sulla campagna di verde, accostato nel cantone del capo di una spiga di grano al naturale. Ornamenti esteriori da Comune

D.P.R. del 1º luglio 1952

Gonfalone:

drappo partito di bianco e di verde, riccamente ornato di ricami d'argento e caricato dello stemma, sopraddetto con l'iscrizione centrata in argento: "Comune di Fossalta di Portogruaro". Le parti di metallo ed i cordoni saranno argentati. L'asta verticale sarà ricoperta di velluto dai colori bianco e verde alternati con bullette argentate poste a spirale. Nella freccia sarà rappresentato lo stemma del Comune e sul gambo inciso il nome. Cravatta e nastri tricolorati dai colori nazionali, frangiati di argento

Fossalta di Portogruaro-Gonfalone.png
Fossò-Stemma.svg Fossò

Troncato di rosso e di verde alla fascia d'argento sormontata da una stella (8 punte) dello stesso. Ornamenti esteriori da Comune

Gonfalone:

drappo troncato di verde e di rosso riccamente ornato di ricami d'argento e caricato dello stemma soprade scritto con la iscrizione centrata in argento: Comune di Fossò

D.P.R. del 26 giugno 1955

Fossò-Gonfalone.png
Gruaro-Stemma.png Gruaro
Jesolo-Stemma.png Jesolo

D'azzurro al drago di rosso

Gonfalone:

drappo di colore azzurro riccamente ornato di ricami d'oro e caricato dello stemma sopra descritto con l'iscrizione centrale in oro: Città di Jesolo

Jesolo-Gonfalone.png
Marcon-Stemma.png Marcon

D.P.R. del 2 aprile 2001

Martellago-Stemma.png Martellago
Meolo-Stemma.png Meolo
Mira-Stemma.png Mira

Scudo d'argento a tre ghirlande d'olivo, di verde, fruttate dello stesso, legate di rosso, due ed una, intrecciate; colla bordatura di rosso: lo scudo accostato da due rami di palma di verde decussati sotto la punta e legati d'azzurro, e cimato da una corona formata da un cerchio di muro d'oro aperto da quattro porte e merlato di cinque pezzi dello stesso, uniti da muricciuoli d'argento[1]

R.D. del 20 settembre 1868

Mira-Gonfalone.png
Mirano-Stemma.png Mirano
Musile di Piave-Stemma.png Musile di Piave Musile di Piave-Gonfalone.png
Noale-Stemma.jpg Noale

Di rosso, alla croce diminuita di argento, accantonata nei cantoni primo e secondo dalla stella di cinque raggi, d'oro, nel cantone terzo della lettera maiuscola C, d'oro, nel cantone quarto dalla lettera maiuscola N, dello stesso colore. Ornamenti esteriori da Città

Gonfalone:

drappo di azzurro, riccamente ornato di ricami d'oro e caricato dallo stemma sopra descritto con la iscrizione centrata in oro, recante la denominazione della Città. Le parti di metallo ed i cordoni sono dorati. L'asta verticale è ricoperta di velluto azzurro con bullette dorate poste a spirale. Nella freccia sarà rappresentato lo stemma della Città e sul gambo inciso il nome. Cravatta con nastri tricolorati dai colori nazionali frangiati d'oro

Noale-Gonfalone.png
Noventa di Piave-Stemma.png Noventa di Piave

Gonfalone:

drappo di azzurro…

Noventa di Piave-Gonfalone.png
Pianiga-Stemma.png Pianiga
Portogruaro-Stemma.png Portogruaro

Di rosso, al campanile d'argento, con base a gradini dello stesso, su campagna di verde accostato da due gru al naturale, affrontate, con le zampe l'una sulla campagna, l'altra sui gradini

D.C.G. del 4 febbraio 1935, modificato dal R.D n. 180 del 2 agosto 1943

Gonfalone:

drappo di bianco bordato di rosso…

Gonfalone precedentemente in uso:

drappo di rosso…

Portogruaro-Gonfalone.png
Pramaggiore-Stemma.png Pramaggiore
Quarto d'Altino-Stemma.png Quarto d'Altino
Salzano-Stemma.png Salzano
San Donà di Piave-Stemma.png San Donà di Piave

Campo di cielo, all'angelo di carnagione, con le ali di bianco, al naturale, con chioma castana, dello stesso, indossante la dalmatica di cuoio, al naturale, e la corazza d'argento, cimata dalla gorgiera di azzurro, le gambe protette da schinieri d'argento, bordati d'oro all'insù, impugnante con la mano destra l'asta d'oro, cimata dall'elmo, dello stesso, piumato a sinistra di rosso, essa asta munita a mezza altezza di bilancia a due coppe, d'oro; e reggente con la mano sinistra lo scudo ovale, poggiante sulla campagna, troncato in scaglione, d'azzurro e di rosso, con lo scaglione diminuito, d'argento, sulla partizione; l'angelo ritto e attraversante sulla campagna di terra, al naturale, con ciuffi d'erba, di verde, sostenente a destra la casetta, e a sinistra la piccola chiesa, munita di campanile, entrambe di argento, coperte di rosso. Ornamenti esteriori da Città

D.P.R. n. 762 del 12 ottobre 1987

Gonfalone:

drappo di azzurro…

San Donà di Piave-Gonfalone.png
San Michele al Tagliamento-Stemma.png San Michele al Tagliamento

D'argento, alla fascia di azzurro, accompagnata da tre stelle dello stesso, due in capo e una in punta

Gonfalone:

drappo quadrangolare, in conformità a quanto previsto dal R.D. 7 giugno 1943, n. 652, misurante m. 1 x 2, partito di bianco ed azzurro riccamente ornato di ricami di argento e caricato dello stemma sopra descritto con l'iscrizione centrata in argento “Comune di San Michele al Tagliamento”

D.P.R. del 4 febbraio 1955

San Michele al Tagliamento-Gonfalone.png
Santa Maria di Sala-Stemma.png Santa Maria di Sala

D.P.R. del 27 giugno 1962

Santo Stino di Livenza-Stemma.png San Stino di Livenza

Gonfalone:

drappo partito di bianco e di azzurro…

Santo Stino di Livenza-Gonfalone.png
Coat of Arms of Scorzè.svg Scorzè

Castello d'argento semidiroccato a sinistra fondato sulla campagna di rosso in campo azzurro, nonché ghiaccioli di grandine al naturale d'argento in campo rosso

R.D. del 9 aprile 1911

Gonfalone:

drappo di bianco...

Spinea-Stemma.png Spinea
Stra-Stemma.png Stra

D'azzurro alla fascia ondata di argento, colla campagna di verde. Ornamenti esteriori da Comune

R.D. del 23 giugno 1927

Teglio Veneto-Stemma.png Teglio Veneto
Torre di Mosto-Stemma.png Torre di Mosto

D'argento alla torre di rosso, vista di spigolo, aperta di due pezzi e finestrata di otto, posti 2 - 4 - 2, del campo, bugnata, merlata alla guelfa di dieci pezzi, cimata di una banderuola bifida di rosso, fondata sopra un ristretto di campagna

Gonfalone:

drappo partito di bianco e di verde riccamente ornato di ricami d'argento e caricato dello stemma comunale con l'iscrizione centrata in argento “Comune di Torre di Mosto”

D.P.C.M. del 12 settembre 1953

Venezia-Stemma.png Venezia
Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Stemma di Venezia.

D'azzurro, al leone d'oro, alato e nimbato dello stesso, con testa posta di fronte, accovacciato, tenente tra le zampe anteriori avanti al petto il libro d'argento aperto dell'Evangelo scritto delle parole a lettere maiuscole romane di nero PAX TIBI MARCE [la pace sia con te Marco…] nella prima facciata in quattro righe ed EVANGELISTA MEUS […mio evangelista] nella seconda facciata, similmente in quattro righe. Lo scudo di forma veneta sarà timbrato dal corno dogale

Gonfalone:

drappo di rosso con la bordatura dello stesso, bordata da filetti d'oro interni ed esterni incrociantisi negli angoli, e caricata da ricami d'oro e da quattro sfere armillari, d'azzurro e d'oro, una in capo, una in punta, due nei fianchi; il drappo sarà caricato dallo stemma della città con la iscrizione centrata in oro: CITTÀ DI VENEZIA. Il drappo sarà ornato nella parte inferiore da sei strisce rettangolari di rosso, orlate da filetti d'oro, caricate da ricami dello stesso, alte circa un terzo dell'intero drappo. Le parti di metallo ed i cordoni saranno dorati. L'asta verticale sarà ricoperta di velluto rosso, con bullette dorate poste a spirale. Nella freccia sarà rappresentato lo stemma della Città e sul gambo inciso il nome. Cravatta con nastri tricolorati dai colori nazionali frangiati d'oro

Flag of Most Serene Republic of Venice.svg
Vigonovo

Un leone d'oro in posizione retta e rivolto a sinistra che tiene nell'arto anteriore una daga romana d'argento con manico d'oro

D.P.R. del 28 giugno 1956

Gonfalone:

drappo partito di azzurro e di giallo, riccamente ornato di ricami d'argento, caricato dello stemma sopra descritto con al centro l'iscrizione in argento "Comune di Vigonovo" . Le parti di metallo e i cordoni sono argentati. L'asta verticale è ricoperta di velluto dei colori del drappo alternati con bullette argentate disposte a spirale. Nella freccia è rappresentato lo stemma del Comune. Cravatta e nastri tricolori dei colori nazionali, frangiati d'argento

Vigonovo-Gonfalone.png

Ex comuni[modifica | modifica wikitesto]

Stemma Ex comune e blasonatura Gonfalone
Malamocco-Stemma.png Malamocco (dal 1883 annesso al comune di Venezia)

Stemma con la croce rossa in campo d'argento. Abitualmente è rappresentato entro uno scudo mistilineo e caricato su di una pelle di cervo aperta

Mestre-Stemma.png Mestre (dal 1926 annesso al comune di Venezia)

D'azzurro, alla croce piana d'argento, accostata dal leone d'oro di San Marco nel cantone destro del capo, dalla lettera capitale M d'oro nel cantone destro della punta e dalla lettera capitale F d'oro nel cantone sinistro della punta

Concessione dell'Imperatore Ferdinando I del 1837

Murano (dal 1923 annesso al comune di Venezia)

Il gallo è nero ed ardito, con la corona d'argento, posto su un ristretto di terreno di verde la cresta argentata, la serpe verde, la volpe d'oro[2]

Concessione dell'Imperatore Ferdinando I del 20 aprile 1845

Zelarino-Stemma.png Zelarino (dal 1926 annesso al comune di Venezia)

Troncato, al primo d'azzurro alla stella (8) d'argento; al secondo di rosso alla lettera Z minuscola, gotica, d'oro

R.D. del 29 giugno 1902, RR.LL.PP. del 9 settembre 1902

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Collezione celerifera delle leggi, dei decreti e delle istruzione e circolari dell'anno 1868 e anteriori, anno XLVII, Firenze, 1868, p. 1922.
  2. ^ Stemma di Murano su araldicacivica.it [collegamento interrotto], su araldicacivica.it. URL consultato il 26-03-2013.
Araldica Portale Araldica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di araldica