Armeekorps z.V.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
"SS-Armeekorps z.V."
Flag of the Schutzstaffel.svg
Simbolo divisionale della
"SS-Armeekorps z.V."
Descrizione generale
Attiva Febbraio 1945 -
8 maggio 1945
Nazione Germania Germania nazista
Servizio Flag of the Schutzstaffel.svg Waffen SS
Tipo Reparto di varie specialità
Dimensione Corpo d'armata
Battaglie/guerre Seconda guerra mondiale:
Comandanti
Degni di nota SS-Obergruppenführer und General der Waffen-SS Hans Kammler

Armeekorps z.V.

Voci su unità militari presenti su Wikipedia

L'Armeekorps z.V. (zur Vergeltung) (letteralmente "corpo d'armata per ritorsioni") era un'unità delle Waffen SS responsabile dell'utilizzazione delle armi a razzo V1 e V2, durante il periodo finale della seconda guerra mondiale; l'unità fu istituita formalmente il 4 febbraio 1945 dal Reichsführer-SS Heinrich Himmler tramite la ristrutturazione e l'ampliamento della preesistente SS-Division z.V., divenendo responsabile di tutte le opreazioni delle V1 e V2.

L'unità ebbe una vita molto breve, e già il 10 aprile 1945 il suo personale fu trasformato in un'unità motorizzata (Infanterie-Division z.V.) operando sul fronte occidentale prima all'interno dell'Heeresgruppe Blumentritt e poi della 12. Armee; i superstiti dell'unità si arresero alle forze statunitensi il 1º maggio 1945.

Comandanti[modifica | modifica wikitesto]

SS-Obergruppenführer und General der Waffen-SS Dr. Ing. Hans Kammler (27 gennaio 1945 – 11 aprile 1945)[1]

Ordine di Battaglia[modifica | modifica wikitesto]

V2:

V1

  • 5. FlaK-Division (W)
    • FlaK-Regiment 155 (W)
    • FlaK-Regiment 255 (W)
    • Luftnachrichten-Abteilung 155 (W)
    • Luftnachrichten-Betriebs-Kompanie 125

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dr. Ing. Hans Kammler fu promosso SS-Obergruppenführer durante il marzo 1945, con RDA del 1º marzo 1945.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Andreas Schulz, Günter Wegman & Dieter Zinke - Deutschlands Generale und Admirale, Teil V: Die Generale der Waffen-SS und der Polizei 1933-1945, Band 2 (Biblio-Verlag Bissendorf 2005)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]