Armando Celso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Armando Celso
NazionalitàItalia Italia
Armando Celso (a sinistra) nei primi anni ottanta, in uno sketch comico assieme a Teo Teocoli e Giorgio Faletti.

Armando Celso (Genova, 31 gennaio 1934) è un attore, cabarettista, chitarrista e compositore italiano, tra i protagonisti del Derby Club di Milano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Col soprannome di Ossario è stato la spalla storica di Teo Teocoli, spesso accompagnandolo alla chitarra sia in cabaret che nelle prime apparizioni televisive negli anni ottanta con Massimo Boldi e un esordiente Giorgio Faletti (vestito da suora) su Antennatre negli sketch comici del campanaro.

Oltre alla partecipazione allo sceneggiato televisivo Marco Visconti del 1975, Celso ha recitato in diversi film culto degli anni ottanta, come Il ragazzo di campagna con Renato Pozzetto e Attila flagello di Dio con Diego Abatantuono, dove ha interpretato la parte di Frensisio, il somaro. Negli anni duemila è tornato ad esibirsi al fianco di Teocoli all'interno di Che tempo che fa su Rai 3.

La sua canzone più nota è Coccodì coccodà, con testo di Walter Valdi, incisa tra gli altri anche da i Gufi e da Bruno Lauzi.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]