Armadillo Aerospace

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Armadillo Aerospace
Armadillo Aerospace Pixel Hover.jpg
Test di volo di un razzo della Armadillo Aerospace
StatoStati Uniti Stati Uniti
Fondazione2000
Fondata daJohn Carmack
Sede principaleMesquite
SettoreTrasporto
Prodottivoli spaziali
Sito webwww.armadilloaerospace.com/

Armadillo Aerospace è una startup aerospaziale con sede a Mesquite in Texas. Il suo obiettivo iniziale è di costruire una navetta spaziale per esseri umani per voli suborbitali per il turismo spaziale, ma tra gli obiettivi a lungo termine comprende il volo spaziale orbitale. La società fu fondata da John Carmack.[1]

Da maggio 2010, i tecnici di Armadillo Aerospace lavorano su un velivolo suborbitale con Space Adventures.

Da agosto 2013, Carmack ha dichiarato che a seguito del fallimento del razzo STIG-B, ha bloccato le attività della società innescando una "modalità ibernazione". Carmack sta cercando attivamente investitori per ricominciare il lavoro[2].

Traguardi[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 ottobre 2008 vince 350.000 dollari per aver sorpassato il livello 1 della sfida Lunar Lander Challenge.

il 12 settembre 2009 vince 500.000 dollari per aver superato il livello 2 della stessa sfida.[3][4]

Veicoli[modifica | modifica wikitesto]

  • Super Mod
  • Stig

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Armadillo Aerospace - Frequently Asked Questions, su web.archive.org, 3 gennaio 2012. URL consultato il 7 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 3 gennaio 2012).
  2. ^ Jeff Foust, Carmack: Armadillo Aerospace in "hibernation mode", in NewSpace Journal, 1º agosto 2013. URL consultato il 6 agosto 2013.
  3. ^ Patrick Michels, Rocket Men From Mesquite's Armadillo Aerospace Are in Line For $1 Million X Prize, su Dallas Observer, 14 settembre 2009. URL consultato il 7 maggio 2019.
  4. ^ Lunar lander qualifies for prize - Cosmic Log - msnbc.com, su web.archive.org, 15 settembre 2009. URL consultato il 7 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 15 settembre 2009).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]