Aristosuchus pusillus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Aristosuchus
Stato di conservazione: Fossile
Aristosuchus pusillus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Ordine Saurischia
Sottordine Theropoda
Infraordine Tetanurae
Famiglia Compsognathidae
Genere Aristosuchus
Nomenclatura binomiale
Aristosuchus pusillus
Harry Seeley, 1876

Aristosuchus pusillus è un piccolo dinosauro noto per scarsi resti fossili rinvenuti verso la metà dell' '800 nei ricchi giacimenti dell'Inghilterra meridionale risalenti al Cretacico inferiore. Spesso confuso con il quasi identico Calamospondylus, ora Aristosuchus è ritenuto essere un rappresentante dei compsognatidi, una famiglia di teropodi che include alcuni tra i più piccoli fra i dinosauri.

Un "grande" compsognatide[modifica | modifica sorgente]

Lungo circa due metri, Aristosuchus era probabilmente uno dei più grossi compsognatidi, ma per il resto era probabilmente simile alle altre forme della famiglia: un bipede dotato di collo e coda lunghi, muso aguzzo e zampe posteriori lunghe e potenti. Con ogni probabilità Aristosuchus predava piccoli animali che ghermiva con le zampe anteriori artigliate.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

dinosauri Portale Dinosauri: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di dinosauri