Aristolochiaceae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Aristolochiacee
Illustration Aristolochia clematitis0.jpg
scheda di Aristolochia clematis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Magnoliidae
Ordine Piperales
Famiglia Aristolochiaceae
Juss. 1789
Nomi comuni

Aristolochiacee

Generi
(Vedi testo)

Le Aristolochiacee (Aristolochiaceae Juss.) sono una piccola famiglia di erbe, rampicanti o arbusti che prendono dal nome dal genere Aristolochia, presente anche in Italia.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Sono erbe perenni, rampicanti o fruticose.

Le foglie sono sempre semplici, aromatiche, munite di picciolo[1] e spesso hanno base cuoriforme.

I fiori possono essere solitari o riuniti in infiorescenze, secondo le specie. In molte specie, ma non in tutte, sono fortemente irregolari.

I frutti sono di vario tipo.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Le Aristolochiacee sono rappresentate nei climi temperati e tropicali di tutti i continenti.

Sistematica[modifica | modifica wikitesto]

Generalmente questa famiglia viene inserita nell'ordine delle Piperali[2][3], ma alcuni la inseriscono in un ordine a sé, le Aristolochiali (p.es. Species 2000[4]).

Comprende 6-10 generi, variabili secondo gli autori. Per Takhtajan[3] sono i seguenti:

mentre i generi Hexastylis e Lactoris, da alcuni inclusi in questa famiglia, vengono attribuiti rispettivamente alle Saururacee e alle Lactoridacee.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L.Watson e M.J.Dallwitz - The families of flowering plants - Aristolochiaceae - Delta IntKey (EN)
  2. ^ Angiosperm Phylogeny Website - Aristolochiaceae (EN) (consultato 04-09-2011)
  3. ^ a b Armen Takhtajan - Flowering Plants - Springer Verlag, 2009 (EN)
  4. ^ Species 2000 - ITIS - Catalogue of Life (versione corrente) (consultato 04-09-2011)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]