Aristide Foà

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Aristide Foà (19051994) è stato un avvocato e antifascista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Aristide Foà, avvocato, appartenne alla comunità ebraica di Parma. Aderì al Partito d'Azione e prese parte alle iniziative antifasciste cittadine già dal 1940. Dopo l'8 settembre 1943[1] fu costretto ad espatriare in Svizzera, grazie anche all'aiuto di Pellegrino Riccardi che gli fornì documenti falsi.[2] Qui mantenne contatti con molti italiani antifascisti come Diego Valeri, Alessandro Levi, Adriano Olivetti, Ernesto Rossi e diversi altri. Venne nominato professore con Concetto Marchesi, Agostino Lanzillo, Lucio Luzzatto e Diego Valeri nel campo d'internamento per ufficiali costituito a Mürren, nel Cantone di Berna.

Dopo la conclusione del conflitto venne nominato viceprefetto di Parma dal CLN. In quei primi mesi dopo la liberazione ebbe modo di sconsigliare Renzo Ravenna (suo cugino e già podestà di Ferrara, costretto pure lui a riparare in Svizzera perché ebreo e colpito dalle leggi razziali) a rientrare in Italia perché la situazione non era ancora favorevole.[3] Nel 1946 aderì al Partito Repubblicano Italiano ed in seguito rivestì diverse cariche pubbliche. Fu consigliere comunale, presidente della Banca Monte Parma e a capo della Comunità ebraica di Parma.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ D.Finzi, p.36.
  2. ^ W.Gambetta.
  3. ^ Pavan 2006, pp.176-177.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Sonia Castro, Egidio Reale tra Italia, Svizzera e Europa, Milano, FrancoAngeli, 2011.
  • Ilaria Pavan, Il podestà ebreo. La storia di Renzo Ravenna tra fascismo e leggi razziali, Roma-Bari, Laterza, 2006, ISBN 88-420-7899-9.
  • Daniele Finzi, L'ultima diaspora. Quello che tutti dovrebbero sapere ma non sanno, Icona, 2015, ISBN 9788898633050.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Pellegrino Riccardi - il giudice che aiutò gli ebrei, su gariwo.net, Gariwo - la foresta dei Giusti. URL consultato il 23 aprile 2016.
    «Pellegrino Riccardi non salvò solo i Vigevani, ma anche altri ebrei: diede infatti rifugio a Giacomo Ottolenghi e fornì documenti falsi ad Aristide Foa e Ada Spritzman».
  • Deportazione e Shoah, su istitutostoricoparma.it, Istituto Storico della Resistenza e dell'Età Contemporanea di Parma. URL consultato il 23 aprile 2016.
  • William Gambetta(Compilatore), Fondo: Foà Aristide, su beniculturali.ilc.cnr.it:, ISTITUTO STORICO DELLA RESISTENZA E DELL'ETA' CONTEMPORANEA, luglio 2004. URL consultato il 23 aprile 2016.