Arina Averina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Arina Averina
Arina Averina 2017 (cropped).jpg
Nazionalità Russia Russia
Altezza 164 cm
Peso 40 kg
Ginnastica ritmica Gymnastics (rhythmic) pictogram.svg
Specialità Individuale
Società CSKA
Palmarès
Mondiali 4 4 3
Europei 7 0 0
Giochi mondiali 3 0 1
Coppa del Mondo 13 14 8
Campionati Nazionali Assoluti 10 6 4
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 20 settembre 2019

Arina Alekseevna Averina (in russo: Арина Алексеевна Аверина?; Zavolž'e, 13 agosto 1998) è una ginnasta russa. È la sorella gemella Dina Averina, anche lei pluricampionessa di ginnastica ritmica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia di Ksenija Averina e Aleksej Averin, Arina comincia nel 2002, a quattro anni, a praticare ginnastica ritmica, disciplina praticata sia dalla sua gemella che dalla sorella più grande, anche se sua madre avrebbe preferito che le due gemelle facessero danza.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011 partecipa a un bilaterale junior Russia-Cina e si classifica in quinta posizione. Nel 2012 arriva undicesima ai Nazionali Russi. Alla Venera Cup di Eilat, in Israele, vince il bronzo nell'all-around, l'argento nel cerchio e altri tre bronzi a palla, clavette e nastro. Alla MTM Cup di Lubiana vince l'oro nella gara a squadre (con la gemella Dina e Aleksandra Soldatova). Nel 2013 arriva quinta ai Nazionali Russi. Alla Happy Caravan Cup di Tashkent vince l'oro con Dina Averina. Alla Spartakiada arriva seconda.

Tra il 2014 e il 2015 partecipa a diversi Grand Prix e Tornei Internazionali, mentre nel 2016 inizia a prendere parte anche alle World Cup vincendo diverse medaglie.

Nel 2017 diventa una delle ginnaste di punta della Russia con Dina Averina e Aleksandra Soldatova, in seguito al ritiro di Jana Kudrjavceva e Margarita Mamun. Partecipa a diverse World Cup, Grand Prix, e quindi agli Europei di Budapest 2017 collezionando complessivamente tre medaglie d'oro (nella gara a squadre con Dina, Soldatova e la squadra junior, alla palla e alle clavette). Partecipa ai World Games di Breslavia vincendo l'oro in tutte le specialità, eccezion fatta per le clavette, in cui arriva terza dietro alla sorella e a Linoy Ashram.[1] In seguito si laurea vicecampionessa mondiale, dietro la sorella Dina, ai campionati di Pesaro 2017, salendo sul podio anche in tutte e quattro le finali di attrezzo (oro a palla e nastro, argento al cerchio e bronzo alle clavette).[2]

Nel 2018 continua a partecipare a diverse tappe di gare internazionali, portando a casa risultati importanti. Vince il titolo di campionessa europea dopo essersi aggiudicata il concorso generale a Guadalajara davanti alla sorella Dina Averina e a Kacjaryna Halkina.[3] Poi, insieme alla sorella Dina e ad Aleksandra Soldatova, vince la gara a squadre ai Mondiali di Sofia, guadagnando anche due medaglie di bronzo con il cerchio e con le clavette.[4]

Arina Averina al Grand Prix di Mosca del 2017

Agli Europei di Baku 2019, sempre insieme alla sorella Dina e alla Soldatova, con l'aggiunta della squadra russa juniores, vince la medaglia d'oro nel concorso a squadre e da individualista si aggiudica pure i titoli continentali con la palla (davanti alla Soldatova) e con le clavette (davanti a Dina Averina).[5]

Ai Nazionali Russi del 2019 Arina è la prima ginnasta nel quadriennio 2017-2020 a prendere un punteggio di 24.000 punti. Sempre all'interno della stessa competizione, Arina vince il titolo davanti alla sorella Dina Averina e a Karina Kuznetsova, con un totale che supera i 93.000 punti. Alla World Challenge Cup di Minsk vince l'argento all-around dietro alla sorella e davanti a Linoy Ashram con il punteggio di 91.950 punti. Vince l'argento anche nelle finali di cerchio, palla e nastro, mentre alle clavette è terza. Alla World Challenge Cup di Kazan' vince quattro argenti sempre dietro alla gemella (all-around, palla, clavette e nastro) e un oro, al cerchio.

Ai Mondiali di Baku 2019, con 91.100 punti, si piazza al secondo posto dietro la sorella Dina (91.400) e davanti l'israeliana Linoy Ashram (89.700). Inoltre si qualifica alle finali della palla, dove termina in seconda posizione dietro la gemella, e alla finale delle clavette dove resta fuori dal podio classificandosi quarta. Insieme a Dina Averina e ad Ekaterina Seleznëva vince l'oro nella gara a squadre con la Russia.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Campionati mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Anno Città Risultato Specialità
2017 Italia Pesaro Argento Argento Cerchio
2017 Italia Pesaro Oro Oro Palla
2017 Italia Pesaro Bronzo Bronzo Clavette
2017 Italia Pesaro Oro Oro Nastro
2017 Italia Pesaro Argento Argento All-Around
2018 Bulgaria Sofia Bronzo Bronzo Cerchio
2018 Bulgaria Sofia Bronzo Bronzo Clavette
2018 Bulgaria Sofia Oro Oro Concorso a squadre
2019 Azerbaigian Baku Argento Argento Palla
2019 Azerbaigian Baku Oro Oro Concorso a squadre
2019 Azerbaigian Baku Argento Argento All-Around

Campionati europei[modifica | modifica wikitesto]

Anno Città Risultato Specialità
2017 Ungheria Budapest Oro Oro Palla
2017 Ungheria Budapest Oro Oro Clavette
2017 Ungheria Budapest Oro Oro Concorso a squadre
2018 Spagna Guadalajara Oro Oro All-Around
2019 Azerbaigian Baku Oro Oro Palla
2019 Azerbaigian Baku Oro Oro Clavette
2019 Azerbaigian Baku Oro Oro Concorso a squadre

Giochi mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Anno Città Risultato Specialità
2017 Polonia Breslavia Oro Oro Cerchio
2017 Polonia Breslavia Oro Oro Palla
2017 Polonia Breslavia Bronzo Bronzo Clavette
2017 Polonia Breslavia Oro Oro Nastro

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

Anno Città Risultato Specialità
2016 Portogallo Lisbona Argento Argento Nastro
2016 Portogallo Lisbona Oro Oro All-Around
2016 Bulgaria Sofia Bronzo Bronzo Cerchio
2016 Bulgaria Sofia Bronzo Bronzo Clavette
2017 Uzbekistan Tashkent Oro Oro Cerchio
2017 Uzbekistan Tashkent Oro Oro Palla
2017 Uzbekistan Tashkent Oro Oro Nastro
2017 Uzbekistan Tashkent Argento Argento All-Around
2017 Azerbaigian Baku Oro Oro Cerchio
2017 Azerbaigian Baku Argento Argento Palla
2017 Azerbaigian Baku Bronzo Bronzo Clavette
2017 Azerbaigian Baku Argento Argento Nastro
2017 Azerbaigian Baku Oro Oro All-Around
2017 Russia Kazan' Argento Argento Cerchio
2017 Russia Kazan' Oro Oro Palla
2017 Russia Kazan' Argento Argento Clavette
2017 Russia Kazan' Oro Oro Nastro
2017 Russia Kazan' Argento Argento All-Around
2018 Italia Pesaro Oro Oro Cerchio
2018 Italia Pesaro Bronzo Bronzo Nastro
2018 Spagna Guadalajara Oro Oro Cerchio
2018 Spagna Guadalajara Oro Oro Clavette
2018 Spagna Guadalajara Bronzo Bronzo Nastro
2018 Spagna Guadalajara Bronzo Bronzo All-Around
2019 Italia Pesaro Oro Oro Cerchio
2019 Italia Pesaro Oro Oro Palla
2019 Italia Pesaro Argento Argento All-Around
2019 Azerbaigian Baku Argento Argento Clavette
2019 Azerbaigian Baku Bronzo Bronzo Nastro
2019 Azerbaigian Baku Argento Argento All-Around
2019 Bielorussia Minsk Argento Argento All-Around
2019 Bielorussia Minsk Argento Argento Cerchio
2019 Bielorussia Minsk Argento Argento Palla
2019 Bielorussia Minsk Bronzo Bronzo Clavette
2019 Bielorussia Minsk Argento Argento Nastro
2019 Russia Kazan' Argento Argento All-Around
2019 Russia Kazan' Oro Oro Cerchio
2019 Russia Kazan' Argento Argento Palla
2019 Russia Kazan' Argento Argento Clavette
2019 Russia Kazan' Argento Argento Nastro

Informazioni sulle musiche utilizzate nelle routine[modifica | modifica wikitesto]

Anno Attrezzo Musica
2019 Cerchio Don Chisciotte di Nayden Todorov & Sofia National Opera Orchestra
Palla Funiculì, Funiculà di Russle Watson
Clavette Summer Wenzel del Moiseyev Ballet
Nastro (secondo) Svadba di Muslim Magomaev
Nastro (primo) No.12 In Do Minore Revolutionary di Maurizio Pollini
Gala "Lash out" di Alice Merton
2018 Cerchio "La Bayadere" (Atto 2 No. 29) di Richard Bonynge e English Chamber Orchestra
Palla (seconda) "Toy" di Netta
Palla (prima) "Architect of the mind" di Kerry Muzzey
Clavette "Largo al factotum" di Pietro Spagnoli
Nastro "L'uccello di fuoco" di Igor Stravinskij
2017 Cerchio "The subdual of the fire" di Andrey Petrov
Palla "La felicità" di Simona Molinari e Peter Cincotti
Clavette "Life is life" di Opus
Nastro "Csardas" di Roby Lakatos
Gala (secondo) "L'uccello di fuoco" di Igor Stravinskij
Gala (primo) "Me Too" di Meghan Trainor
2016 Cerchio "Soul Sacrifice" di Santana
Palla "Hava Nagila" della London Festival Orchestra and Chorus
Clavette "Akh Vy Seni Moi Seni" di Marina Devyatova
Nastro "Paquita: Pas de deux" della London Symphony Orchestra
2015 Cerchio "Asturias" di Isaac Albeniz
Palla "ACT III" (la variazione di Quiteria)
Clavette "Akh Vy Seni Moi Seni" di Marina Devyatova
Nastro ?
2014 Cerchio "Volare", "Bang Bang", "Quien Como Tu" di JJ Vianello, Tito Nieves, Enzo Diaz
Palla "Capone" di Ronan Hardiman
Clavette "Livin' la vida loca" di Ricky Martin
Nastro "Rio Rita" by Dj Valer Orchestra

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]