Ariel Graziani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ariel Graziani
Nazionalità Argentina Argentina
Ecuador Ecuador (dal 1997)
Altezza 182 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 2007
Carriera
Giovanili
?-1992 Newell's Old Boys
Squadre di club1
1993 Newell's Old Boys 0 (0)
1993-1994 Sport Boys 33 (9)
1995 Aucas 30 (19)
1995 Ciclista Lima 9 (5)
1996-1997 Emelec 69 (52)
1997-1998 Veracruz 17 (6)
1998-1999 Morelia 38 (17)
1998 N.E. Revolution 3 (0)
1998-1999 Dallas Burn 8 (4)
1999 Emelec 5 (0)
2000 Dallas Burn 48 (26)
2000-2001 S.J. Earthquakes 28 (14)
2002 Barcelona SC 40 (23)
2003 Lanús 17 (4)
2003-2004 Barcelona SC 18 (7)
2005-2006 LDU Quito 48 (27)
2007 Atlético Empalme ? (?)
Nazionale
1997-2000 Ecuador Ecuador 34 (15)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Ariel José Graziani Lentini (Empalme Villa Constitución, 7 giugno 1971) è un ex calciatore argentino naturalizzato ecuadoriano, di ruolo attaccante.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Attaccante dalle spiccate capacità realizzative, ha segnato più di 200 gol in carriera.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizia nel Newell's Old Boys, senza mai debuttare in Primera División Argentina, nel 1993. Passato allo Sport Boys, club peruviano, realizza nove reti nelle trentatré partite in cui viene schierato in campo, guadagnandosi la chiamata dell'Aucas. Qui, con 19 reti in 30 partite, diventa uno dei giocatori più prolifici del campionato ecuadoriano dell'anno 1995. Nel 1995 torna brevemente in Perù, al Ciclista Lima, segnando cinque volte in nove gare.

Nel 1996 torna in Ecuador, e diventa capocannoniere del campionato di calcio ecuadoriano per la prima volta, con 28 reti, giocando con la maglia dell'Emelec, che vince il titolo nazionale. Nel 1997 è nuovamente il capocannoniere con 24 reti, ma il campionato è vinto dal Deportivo Quito. Nel 1997 si trasferisce in Messico, per giocare con il CD Veracruz, dove gioca 17 partite segnando 6 gol. L'anno successivo passa al Monarcas Morelia, dove gioca 38 volte segnando 17 reti.

Nel 1998 arriva la chiamata statunitense da parte dei New England Revolution, che lo ingaggiano per la stagione, salvo poi cederlo dopo tre partite ai Dallas Burn in cambio di Leonel Álvarez. A Dallas gioca 8 partite segnando 4 gol, e viene spedito a terminare la stagione in Ecuador, all'Emelec. Tornato negli Stati Uniti, segna 26 volte in 48 partite nel Dallas e 14 in 28 gare nei San Jose Earthquakes. Nel 2002 torna in Ecuador, al Barcelona Sporting Club di Guayaquil, dove torna capocannoniere del campionato nazionale con 23 reti. Nel 2003 torna in Argentina 10 anni dopo il suo espatrio, al Lanús, giocando 17 partite riuscendo a segnare 4 reti.

Nel 2003 torna nuovamente in Ecuador, prima nel Barcelona, e poi all'LDU Quito. Nel dicembre 2006 decide di ritirarsi dal calcio professionistico, ma nel maggio del 2007 trova un accordo con l'Atlético Empalme, squadra della sua città natale, che gioca in quinta divisione argentina.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

naturalizzato ecuadoriano grazie alla sua permanenza per lungo tempo in Ecuador, gioca la sua prima partita con la nazionale di calcio ecuadoriana il 2 aprile 1997 contro il Perù a Lima in una partita di qualificazione a Francia 1998. Ha partecipato anche alle Copa América 1997 e 1999 e alle qualificazioni per il campionato del mondo 2002. In totale conta 34 presenze con 15 reti segnate in nazionale.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Emelec: 1996
LDU Quito: Apertura 2005

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1996 (28 gol), 1997 (24 gol), 2003 (23 gol)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]