Argine (gruppo musicale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Argine
Paese d'origineItalia Italia
GenereNeofolk
Post-punk
Rock acustico d'avanguardia
Periodo di attività musicale1992 – in attività
EtichettaArk Records
Album pubblicati10
Studio8
Live1
Raccolte1

Gli Argine sono un gruppo musicale napoletano di musica post-punk/neofolk fondato da Corrado Videtta nel 1992.

Il gruppo[modifica | modifica wikitesto]

In più di vent'anni di attività gli Argine hanno conosciuto diversi cambiamenti di stile e immagine consistenti nel passaggio dalle iniziali sonorità post-punk, a suoni acustici e tendenti al neofolk. Concettualmente i testi in italiano sono impregnati di un visionario e romantico decadentismo[1].

Il gruppo inizialmente formato dal duo di compositori, cantanti e chitarristi: Corrado Videtta e Marco Consorte (quest'ultimo negli Argine fino al 2001), si è poi via via avvalso della collaborazione di diverse personalità che hanno fatto parte della band per brevi ma intensi periodi: Giuseppe Episcopo, Fulvio e Tommaso De Fuccia, Carmen D'Onofrio, Ferruccio Milanesi, Cecilia Videtta[1] ed altri validi musicisti molti dei quali diplomati al Conservatorio a conferma della fusione tra le pulsioni tipiche della new wave e le sonorità acustiche di matrice classica.

Al nucleo di partenza Videtta-Consorte, si aggiungono due musicisti che entrano nel gruppo in pianta stabile anche se in periodi diversi: il violinista Alfredo Notarloberti (dal 1995 al 2017) e il batterista Alessio Sica (dal 2001 ancora oggi nella band) che diventeranno di lì a poco due punti di riferimento della musica dark partenopea collaborando, infatti, con altri progetti della scena musicale del capoluogo campano[1].

Sin dal primo album in studio del 1996 "Mundana Humana Instrumentalis", Corrado Videtta mostra una grande apertura alle collaborazioni con componenti di altre band della stessa matrice musicale e non: Lucia Vitrone dei Contropotere, gruppo storico dell'hardcore tricolore e bandiera del movimento controculturale giovanile dei Centri Sociali Autogestiti; Davide Fusco dei Trees; Elena Previdi della Camerata Mediolanense; Cristiano Santini dei Disciplinatha; Luigi Rubino degli Ashram (membro effettivo del gruppo dal 2000 al 2002 e dal 2018) Martina Mollo e Caterina Bianco (che entra stabilmente negli Argine dal 2017) dei PMS; Verdiana Raw[1].

Nel 1997 gli Argine entrano in contatto con un altro personaggio di culto del rock italiano: Federico Fiumani, leader storico dei Diaframma il cui incontro diede vita al 7" "Marisa Allasio"[1].

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

A maggio 2018 il gruppo era composto da:

  • Corrado Videtta (voce, chitarre)
  • Caterina Bianco (violino)
  • Michele De Finis (basso)
  • Luigi Rubino (tastiere e synth)
  • Alessio Sica (batteria, percussioni)

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album Demo-tapes autoprodotti[modifica | modifica wikitesto]

  • 1996 - I colori del silenzio
  • 1996 - Mundana humana instrumentalis demo
  • 1996 - Eliaco

Album ufficiali in studio[modifica | modifica wikitesto]

Album dal vivo[modifica | modifica wikitesto]

  • 2000 - Roma, LP, vinile nero, Oktagon/Misty Circles/Wolf age

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

  • 1998 - Marisa Allasio/Mundana Humana Instrumentalis (revived version) (7", Energeia)
  • 2000 - Memorie (MDC, Oktagon/Misty Circles/Wolf age)
  • 2006 - Acqua Mossa, split con Lily's Puff ed Autunna et sa Rose, (7", Ark Records)

Compilations/Artisti vari[modifica | modifica wikitesto]

  • 1995 - Intimations of immortality vol. 2, CD, Energeia, con la canzone Martedì sera
  • 1999 - Eisteddfod, CD, Cynfeirdd, con la canzone Mosaico (Cynfeirdd version)
  • 1999 - Chain D.L.K. Compilation, volume #7'', CD e magazine, Chain D.L.K., con la canzone Come un servo da mantice (dlk version)
  • 2000 - The World Of Gothic, 2CD - Zyx, con la canzone Solitudo
  • 2000 - Nightingale Compilation II, CD - Steady Beatz, con la canzone Solitudo
  • 2000 - Ten Years Of Madness, 2CD, Achtung Baby!/Indiestate, con la canzone Mosaico (strumentale)
  • 2000 - Oktagon The Sampler, CD, Oktagon, con la canzone Arm
  • 2001 - Le Jardin Des Supplices, Eros Et Thanatos, CD - La Confession D'Un Masque, con la canzone Martedì sera (Le Jardin version)
  • 2002 - Tempus arborum, CD, Eine Ars Auditionis, con la canzone Rifrazioni
  • 2003 - Tutti A Casa! Ain Soph Tribute, CD, Hau Ruck! SPQR, con la canzone Datemi pace
  • 2003 - Audacia imperat, CD, Old Europa Cafe/Misty Circles, con la canzone Immoto nel vento
  • 2004 - Per:Version: Vol. 12, CD, Ritual PMA Intermedia, con la canzone Radjodramma
  • 2005 - Looking for Europe - the neofolk compendium, CD, Auerbach Tontrager, con la canzone In silenzio[2]
  • 2006 - Tal mont de lune, CD, Final muzik, con la canzone In silenzio (moon version)
  • 2008 - OEC 100, CD, Old Europa Cafè, con la canzone Risveglio
  • 2014 - Places, CD, Caustic Records, con la canzone Distesa (caustic exclusive version)

Specifiche discografiche degli album eccetto demotapes, singoli, EP, raccolte e live[modifica | modifica wikitesto]

  • Mundana Humana Instrumentalis (CD - Energeia 1997 - ENE037, Ark Records 2003 - ARK001)

Elenco tracce: 1. La corte 2. Mundana Humana Instrumentalis 3. Distacco 4. Corpo ed anima 5. Miraggio 6. Le rose 7. Dolmen 8. Place de suretè 9. Solitudo 10. Come un servo da mantice 11. La pietra del desiderio 12. Il vespro 13. La lunga strada per Tule

Formazione: Corrado Videtta: voce, chitarra classica, acustica, acustica 12 corde, elettrica, applausi; Marco Consorte: basso elettrico, chitarra acustica, classica, voce, piano, applausi; ‘edo Notarloberti: violino, batteria, synth, applausi, chitarra acustica 12 corde; Federica Leoni: tastiere, piano; Francesco Destriere: flauto, ottavino; Fulvio De Fuccia: tromba; Giuseppe Episcopo: percussioni.

Altri musicisti: Lucia Vitrone: voce; Susy Sabino: coro; Manlio Titomanlio: ghironda; Lello Nasta: basso elettrico, effetti, applausi; Davide Aliperti: chitarra elettrica; Gianni Piu: effetti, applausi.

  • Luctamina in rebus (CD - Oktagon 2001 - OKT011; Ark Records 2011 – ARK018)

Elenco tracce: 1. Luctamina rerum naturam alunt 2. De versa rosa 3. Urla (Frammenti d’infinito) 4. Magiche armonie 5. Vened’acero 6. Arm 7. Mosaico (strumentale) 8. Gelsemio 9. Immoto nel vento 10. L’incognito dell’essere 11. Luctamina in rebus 12. Mosaico 13. Eterno Occidente 14. Memorie 15. Rovine

Formazione Corrado Videtta: voce, chitarra classica, acustica, elettrica; Marco Consorte: voce, chitarra acustica, darbuka; Carmen D’Onofrio: voce; Ferruccio Milanesi: basso, tastiere, samplers; Alfredo Notarloberti: violino.

Altri musicisti: Barbara Allocca: fagotto; Elena Previdi: fisarmonica; Carmela Romano: clarinetto; Roberto Bascetta: basso fretless; Fulvio De Fuccia: tromba; Francesco Destriere: flauto; Giuseppe Episcopo: percussioni; Gennaro Romano: piano; Alessio Sica: percussioni, batteria; Pasquale Scotti: voce.

  • Le luci di Hessdalen (CD - Ark Records 2004 – ARK003)

Elenco tracce: 1. Radjodramma 2. I nostri occhi 3. Girotondo 4. Le luci di Hessdalen 5. La danza dei pensieri notturni 6. Lucente anima 7. In silenzio 8. Infinito spazio 9. Coriandoli 10. Spina nel fianco 11. Lamento funebre 12. Punti invisibili

Formazione Corrado Videtta: voce, chitarra acustica, classica, elettrica, tastiere; Alfredo Notarloberti: violino; Cecilia Videtta: voce; Riccardo Sabetti: basso, chitarra elettrica; Alessio Sica: batteria.

Altri musicisti: Lello Nasta: basso; Luigi Rubino: tastiere; Raffaele Pisani: coro.

  • Umori d’autunno – Il filo spinato e le bolle di sapone (CD - Ark Records 2010 – ARK017)

Elenco tracce: 1. Dentro 2. Novecento 3. Risveglio 4. Lontano 5. Pioggia 6. Distesa 7. Umori d’autunno 8. Insofferenza 9. Ad una finestra 10. Parole e segnali conosciuti 11. Dicembre 12. Il lungo viaggio di una foglia cadente 13. Blu luce

Formazione Corrado Videtta: voce, chitarra acustica, classica, synth; ‘edo Notarloberti: violino, mandolino, fisarmonica; Michele De Finis: basso, chitarra elettrica, rumori, coro; Alessio Sica: batteria, percussioni, glokenspiel, synth, piano elettrico.

Altri musicisti: Maggi Petrillo: voce recitante; Martina Mollo: piano; Ilaria Troise: voce recitante.

  • Pathos (CD - Ark Records 2018 – ARK029)

Elenco tracce: 1. Pathos – Prologo 2. Fragile 3. L’attesa 4. Non cambierà 5. Sulle macerie 6. Effetto Boke 7. Vorrei – Manifesto 8. L’atto mancato (Freudian slip) 9. Orizzonte immaginario 10. Passaggi – Inconscio evocativo 11. Verso sera 12. Aurora 13. Il tempo della verità 14. Esitante – Epilogo aperto

Formazione: Corrado Videtta: voce, chitarra acustica, chitarra elettrica, synth; Caterina Bianco: voce, violino, viola, pocket piano; Luigi Rubino: synth, piano; Michele De Finis: basso, stylophone gen x, thingamagoop; Alessio Sica: batteria, glokenspiel, tubular bells.

Altri musicisti: ‘edo Notarloberti: violino, violoncello; Daniele Landolfi: voce; Cecilia Videtta: voce; Thomas De Fuccia: saxofono; Sara Esposito: voce, piano, synth; Mimmo Cappuccio: loop.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Fabio Babini, Italia Esoterica - Argine. Stato di confine, in Ritual, #5 anno II - Febbraio/Marzo 2001.
  2. ^ sulla copertina del CD è riportato il titolo sbagliato, infatti c'è scritto Lucente anima invece che In silenzio

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Opere librarie
  • Renato Marengo/Michael Pergolani, Enciclopedia del Pop Rock Napoletano, Roma (Italia), Rai Eri (RAI Radiotelevisione Italiana, editoria periodica e libraria), 2003, p. 63, ISBN 88-397-1230-5.
  • Andreas Diesel/Dieter Gerten, Looking for Europe, Neofolk und hintergründe, Auerbach tonträger/Prophecy productions, Zeltingen-Rachtig (Germania), 2005, pp. 280-282, ISBN 3-936878-02-1.
  • Dario Torre, Nessuna speranza nessuna paura, Napoli (Italia), Milena edizioni, 2013, ISBN 978-88-98377-06-0.
Periodici
  • Fabio Massimo Arati, Incontri, Argine, Il Mucchio selvaggio, 14-20 ottobre 1997, n. 277, Fuori dal Mucchio, p. 8.
  • Michele Gentile, Giovani giullari del dark, Crash, settembre 1998, n. 4, pp. 16-17.
  • Laura Archini, In the darkness, Metal shock, 1-15 novembre 1998, n. 274, pp. 42-47, ISSN 1121-6522 (WC · ACNP).
  • Carmine Aymone, Canta Napoli, Ciao 2001, 5 aprile 1999, n. 3, pp. 34-35.
  • Manuela Bernini, Argine, Neofolk apocalittico, Le pagine dell'ozio, 3-9 novembre 2000, n. 6, p. 8.
  • Aldo Chimenti, Argine, l'estetica dell'azione, Rockerilla, luglio-agosto 2004, n. 287-288, pp. 30-31, ISSN 1129-0803 (WC · ACNP).
  • Fabrizio Socci, Argine, l'urlo del post punk, Metal shock, 1-15 novembre 2004, n. 417, pp. 58-59, ISBN ISSN 1121-6522 (WC · ACNP).
  • Ferruccio Filippi, Argine, colpiti dalla luce, Grind zone, dicembre 2004-gennaio 2005, n. 6, pp.42-43, ISSN 1591-8785 (WC · ACNP).
  • Paolo Bertoni, 20 essentials Folk Noir (1988-2011), Blow up, dicembre 2015, n. 211, pp. 26-41, ISSN 1129-1702 (WC · ACNP).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica