Aree naturali protette dell'Islanda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il numero delle aree protette in Islanda, comprensivo di tutte le categorie, è di 130 aree, che coprono il 17.44 % della superficie dell'isola per un totale di 17.844,57 km²[1]. Le aree marine protette invece assommano a 566 km² distribuiti in 14 siti individuati nelle acque entro la zona economica esclusiva islandese[2].

Parco nazionale di Þingvellir
Parco nazionale di Snæfellsjökull
Parco nazionale del Vatnajökull

Parchi nazionali[modifica | modifica wikitesto]

In Islanda i parchi nazionali sono 3, per un totale di 1.434.516 ettari, la cui gestione è sotto la supervisione del Ministero per l'ambiente e le risorse naturali[3].

Nome Regione Dimensioni
(ettari)
Anno di
istituzione
Parco nazionale di Thingvellir[4] Islanda centro-meridionale 22.789 1928
Parco nazionale di Snæfellsjökull[5] Islanda occidentale 16.694 2001
Parco nazionale del Vatnajökull[6] Islanda meridionale 1.395.033 2008

Il primo parco nazionale, il parco nazionale Thingvellir, è stato istituito nel 1928[4]. Dal 2008, il parco nazionale di Skaftafell e il parco nazionale di Jökulsárgljúfur fanno parte del parco nazionale del Vatnajökull. Grazie a questo accorpamento, tra i parchi nazionale europei quello del Vatnajökull è il più esteso. Le caratteristiche dei parchi soppressi erano:

Nome Regione Dimensioni (ettari) Anno
d'istituzione
Parco nazionale di Jökulsárgljúfur[7] Islanda nord-orientale 12.000 (terrestre)
58 marini
1993
Parco nazionale di Skaftafell[8] Islanda sud-orientale 160.000 (terrestre) 1984

Altre aree protette[modifica | modifica wikitesto]

Oltre ai parchi nazionali, in Islanda si tutelano altri siti. In particolare vi sono[1]:

  • zone di protezione ambientale (Habitat protection), 4 aree;
  • aree di conservazione (Conservation Area), 2 aree;
  • aree ricreative pubbliche o parchi rurali (Public Recreation Area or Country Park), 23 aree;
  • riserve naturali (Nature Reserve), 39 aree;
  • monumenti naturali (Natural Monument), 43 aree;
  • aree marine protette (Marine Protected Area - OSPAR), 14 aree;
  • siti Ramsar (Ramsar Site, Wetland of International Importance), 6 aree;
  • siti patrimonio dell'umanità (World Heritage Site), 2 aree.

Aree marine protette[modifica | modifica wikitesto]

Elenco delle aree designate secondo la Convenzione internazionale per la protezione dell'ambiente marino dell'Atlantico Nord-Est (OSPAR)[9][10].

Nome Regione OSPAR Dimensioni
(ettari)
Anno di
istituzione
Hornafjarðardjúp, barriera corallina, area 1 Acque artiche[11] 789 2008
Hornafjarðardjúp, barriera corallina, area 2 Acque artiche 3126 2008
Eyjafjörður, Sorgente idrotermale Acque artiche 12 2008
Eyjafjörður, Sorgente idrotermale (a nord di Arnanesnöfum) Acque artiche 56 2008
Reynisdjúp, barriera corallina Acque artiche 945 2008
Skaftárdjúp, barriera corallina, area 1 Acque artiche 736 2008
Skaftárdjúp, barriera corallina, area 2 Acque artiche 2229 2008
Isola di Eldey Acque artiche 1200 2012
Isola di Surtsey Acque artiche 6500 2012
Lónsdjúp Acque artiche 7654 2014
Lónsdjúp-Papagrunn, Piattaforma continentale Acque artiche 7828 2014
Papagrunn Acque artiche 1730 2014
Rosagarður Acque artiche 16414 2014
Skeiðarardjup Acque artiche 6499 2014

Monumenti naturali[modifica | modifica wikitesto]

Elenco parziale dei monumenti naturali islandesi, per definizione appartengono alla III categoria IUCN[12]:

Nome Regione Dimensioni (ettari) Anno
d'istituzione
Cascata di Álafoss[13] Höfuðborgarsvæðið 1 2013
Caldera di Askja[14] Norðurland eystra 5.000 1978
Cascate di Dettifoss,
Selfoss e Hafragilsfoss[15]
Jökulsárgljúfur 485 1996
Formazioni laviche di Dimmuborgir[16] Norðurland eystra 424 2011
Cascata di Dynjandi[17] Vestfirðir 645 1986
Cascate di Hraunfossar[18] Vesturland 36 1987
Sito geotermale di Hveravellir[19] Vesturland 153 1985
Lastricato naturale basaltico di Kirkjugolf[20] Suðurland 80 m² 1987
Cascata di Skógafoss[21] Suðurland 184 1987
Isola fluviale di Viðey i Þjórsá[22] Suðurland 3 2011

Aree di conservazione[modifica | modifica wikitesto]

In Islanda ci sono due aree di conservazione, della categoria IUCN IV (Area di conservazione di Habitat o Specie) e V (Paesaggio terrestre o marino protetto)[23]:

Nome Regione Dimensioni (ettari) Anno
d'istituzione
Baia di Breiðafjörður
categoria IUCN: IV [24]
Vestfirðir, Vesturland 284.304 1995
Lago Mývatn e fiume Laxá
categoria IUCN: V [25]
Norðurland eystra 15.289 1974

Siti patrimonio dell'umanità[modifica | modifica wikitesto]

L'Islanda ha due siti inseriti nella lista dei patrimoni dell'umanità dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura (UNESCO).

Nome Criterio Anno
d'istituzione
Parco nazionale di Thingvellir[26] (III) "apportare una testimonianza unica o eccezionale su una tradizione culturale o della civiltà"

(IV) "offrire un esempio eminente di un tipo di costruzione architettonica o del paesaggio o tecnologico illustrante uno dei periodi della storia umana"

2004
Isola di Surtsey[27] (IX) "essere uno degli esempi eminenti dei processi ecologici e biologici in corso nell'evoluzione dell'ecosistema" 2008

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]