Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Arcivescovo di Canterbury

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Arcidiocesi di Canterbury)
Stemma dell'arcivescovo di Canterbury
Justin Welby, l'attuale arcivescovo

L'arcivescovo di Canterbury (in inglese: Archbishop of Canterbury) è la massima autorità spirituale della Chiesa anglicana e della comunione anglicana (il governatore supremo è il Sovrano del Regno Unito, attualmente la regina Elisabetta II). L'arcivescovo di Canterbury è Justin Welby, succeduto, nel marzo 2013, a Rowan Williams. Fino allo Scisma l'arcivescovo di Canterbury era il primate cattolico d'Inghilterra.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'arcivescovo detiene quattro principali cariche:

  • Vescovo diocesano della Diocesi di Canterbury, che copre la parte orientale della Contea del Kent e l'estremo nord-est del Surrey. Fondata nell'anno 597, essa è la cattedra vescovile inglese più antica.
  • Arcivescovo metropolita della Provincia ecclesiastica di Canterbury, che copre i due terzi d'Inghilterra.
  • Come primate di tutta l'Inghilterra, è il capo religioso della Chiesa Anglicana (il sovrano britannico è il "governatore supremo" (supreme governor) della Chiesa). Il potere nella Chiesa non è estremamente accentrato, così l'arcivescovo (insieme con l'arcivescovo di York) deve normalmente guidare la Chiesa attraverso la persuasione. Egli riveste un importante ruolo nelle cerimonie nazionali come le incoronazioni; grazie al suo alto profilo pubblico le sue opinioni sono spesso riportate dai mezzi di comunicazione.
  • Come capo simbolico della Comunione Anglicana l'arcivescovo è riconosciuto come primus inter pares (primo tra gli uguali) di tutti i primati anglicani. Sin dal 1867 ha convocato summit decennali di tutti i vescovi anglicani del mondo, le Conferenze di Lambeth.

La principale residenza dell'arcivescovo è il Lambeth Palace, nel borgo londinese di Lambeth. Ha anche degli alloggi nell'Old Palace a Canterbury, che si trova a fianco della Cattedrale di Canterbury, dove si trova la sua cattedra.

Come detentore di una delle "cinque grandi sedi" (insieme con quelle di York, Londra, Durham e Winchester), l'arcivescovo di Canterbury è ex officio uno dei Lords Spiritual della Camera dei Lords. Egli è uno degli uomini di più alto rango in Inghilterra, collocandosi direttamente sotto la famiglia reale.

Sin da quando Enrico VIII ruppe i legami con Roma l'arcivescovo di Canterbury è stato nominato dai monarchi inglesi (ora britannici). Oggi la scelta è fatta, in nome del sovrano, dal primo ministro, entro una rosa di 2 nomi selezionati da un comitato ad hoc, la Commissione di nomine della Corona. Il precedente arcivescovo, Rowan Douglas Williams fu investito nella Cattedrale di Canterbury il 27 febbraio 2003; si firma come Rowan Cantuar. Era già precedentemente stato arcivescovo di Galles e vescovo di Monmouth.

Cronotassi degli arcivescovi[modifica | modifica wikitesto]

Pre-riforma (arcivescovi cattolici)[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Antica arcidiocesi di Canterbury.

Post-riforma (arcivescovi anglicani)[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Riceve il pallio dal papa nel 634.
  2. ^ Frithona, battezzato col nome di Deusdedit, fu il primo anglosassone sulla cattedra di Canterbury.
  3. ^ È intronizzato sulla cattedra di Canterbury il 27 maggio 669.
  4. ^ Rifiutato sulla cattedra di Canterbury, ritorna nella sua ex sede di Bath e Wells.
  5. ^ Muore in Palestina nel corso della crociata.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]