Archiv Produktion

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Archiv Produktion
Logo
StatoGermania Germania
Fondazione1947
SettoreMusicale
ProdottiDischi musica classica
Sito web

La Archiv Produktion è una etichetta discografica tedesca sussidiaria della Deutsche Grammophon, fondata nel 1947.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Soprannominata silver label (dal colore del marchio), la Archiv Produktion si è caratterizzata sin dal suo esordio, per la pubblicazione di dischi di musica antica e barocca (Helmut Walcha e Karl Richter per la musica di Bach) con interpreti che a quel tempo erano considerati i pionieri della musica filologica su strumenti d'epoca (Ralph Kirkpatrick, Cappella Coloniensis, Colin Tilney, Pro Cantione Antiqua).

Il primo disco, Helmut Walcha playing Bach è stato realizzato nel 1947 ed è uscito nel 1948.

A capo della direzione dell'etichetta si susseguirono negli anni il musicologo Fred Hamel (1948-1957), il professore alla università di Amburgo Hans Hickmann (1958-1968), Andreas Holschneider (1970-1991) e Peter Czornyj (dal 1992).

Dagli anni '80 l'etichetta ha iniziato ad includere nel proprio catalogo anche musiche di compositori del periodo romantico (come Beethoven, Schumann e Berlioz) sempre con esecuzioni filologiche e su strumenti d'epoca affidate a Sir John Eliot Gardiner.

Tra gli ulteriori interpreti presenti nel catalogo Archiv troviamo Reinhard Goebel, Magdalena Kozená, Andrea Marcon, Anne Sofie von Otter, Trevor Pinnock, Alan Curtis, Simone Kermes, Paul McCreesh e Marc Minkowski.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]