Arcey (Doubs)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Arcey
comune
Arcey – Stemma
Arcey – Veduta
Localizzazione
StatoFrancia Francia
RegioneBlasonBourgogneFrancheComté.svg Borgogna-Franca Contea
DipartimentoBlason département fr Doubs.svg Doubs
ArrondissementMontbéliard
CantoneBavans
Territorio
Coordinate47°31′N 6°40′E / 47.516667°N 6.666667°E47.516667; 6.666667 (Arcey)Coordinate: 47°31′N 6°40′E / 47.516667°N 6.666667°E47.516667; 6.666667 (Arcey)
Superficie12,51 km²
Abitanti1 429[1] (2009)
Densità114,23 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale25750
Fuso orarioUTC+1
Codice INSEE25022
Cartografia
Mappa di localizzazione: Francia
Arcey
Arcey
Sito istituzionale

Arcey è un comune francese di 1.429 abitanti situato nel dipartimento del Doubs nella regione della Borgogna-Franca Contea.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma si blasona: d'azzurro seminato di biglietti d'oro, al leone coronato dello stesso e linguato di rosso, nascente da una fiamma dello stesso e impugnante una spada d'argento; al capo spinato di tre pezzi d'azzurro, caricato di una rosa di rosso bottonata d'oro e raggiante di sedici pezzi dello stesso, che sembra dissipare delle nuvole d'argento moventi dai bordi del capo.

Creato da Nicolas Vernot e adottato dal comune di Arcey il 7 gennaio 2017.[2] I simboli dello stemma rappresentano:

  • la resistenza dei valorosi abitanti del villaggio che morirono bruciati vivi nel campanile dalle truppe del re Luigi XIV durante l'annessione della Franca Contea nel 1673
  • il motto della Franca Contea: Comtois, rends-toi ! Nenni ma foi !
  • la rosa stilizzata, chiamata "Rosa Mystica", che appare incisa all'esterno dell'oratorio di Nostra Signora della Grandine (Notre Dame de la Grêle)
  • le nuvole di grandine respinte dalla presenza dell'immagine della Vergine conservata nel capitello votivo di questo oratorio
  • il fiore simbolo dell'accoglienza verso i nuovi residenti

Alias: Di nero a tre teste di levriere d'oro; al capo cucito d'azzurro caricato di sue stelle d'argento.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa di Arcey
  • Chiesa di Saint-Privat. L'edificio originale risale al 1674. Fu ricostruita in un'altra posizione nel 1776. Diventata troppo piccola fu demolita e ricostruita nel 1853 ad eccezione del portale che ha mantenuto la sua caratteristica forma di campanile e le sue piastrelle smaltate. Il tetto fu alzato e le vecchie pietre di collegamento tra il tetto della vecchia chiesa e il campanile sono ancora visibili.
Oratoire Notre-Dame-de-la-Grêle
  • Oratorio di Nostra Signora della Grandine (Oratoire Notre-Dame-de-la-Grêle), costruito intorno al 1840 in arenaria rosa dei Vosgi, è una piccola cappella di forma cilindrica posta su di un basamento.[3] Eretto per proteggere le colture dalle intemperie e in particolare dalla grandine, ospitava una statua della Vergine, ora collocata all'interno della chiesa. Iscritto nel registro dei monumenti storici nel 2016.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ INSEE popolazione legale totale 2009
  2. ^ (FR) Le blason d’Arcey, su arcey.fr. URL consultato il 29 febbraio 2020.
  3. ^ (FR) Notre Dame de la Grêle, su arcey.fr.
  4. ^ (FR) Liste des immeubles protégés au titre des monuments historiques en 2016, su legifrance.gouv.fr, 17 marzo 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàBNF (FRcb152522488 (data)
Francia Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Francia