Arame di Urartu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Arame
Re di Urartu
In carica 858 a.C. –
844 a.C.
Regno di Urartu
Successore Lutipri

Arame, o Aramu in lingua armena Արամե, (... – 844 a.C.), è stato un re armeno di Urartu, che regnò dall'858 all'844 a.C. Fu il primo monarca di Urartu[1].

Urartu al tempo del regno di Arame

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Visse all'epoca di re Salmanassar III di Assiria e riuscì a riunire sotto il suo comando le tribù Nairi contro l'Impero assiro. La sua capitale Arzashkun venne conquistata da Salmanassar.[2]

Arame deriverebbe da Aram (anche diffuso nome proprio armeno[3]) e Ara il Bello, due leggendari padri della nazione armena.[4] La History of Armenia (1.5) di Mosè di Corene li inserisce come sesta e settima generazione dopo Haik, nella cronologia della storia di Mikayel Chamchian.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ History in Africa, Volume 2, p. 93. African Studies Association., 1975.
  2. ^ The Ancient Assyrians - Page 12 by Mark Healy
  3. ^ "Արամ" in H. Ačaṙean (1926-35), Hayocʿ Anjnanunneri Baṙaran (Yerevan: Yerevan State University), 2nd ed., 1942-62
  4. ^ Lang (1970), p. 85.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • David Marshall Lang, Armenia: Cradle of Civilization (1970).
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie