Arab Strap

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Arab Strap
Paese d'origineScozia Scozia
GenereIndie rock[1]
Rock alternativo[1]
Slowcore[1]
Periodo di attività musicale1995 – 2006
2011
2016 – in attività
EtichettaChemikal Underground
Album pubblicati11
Studio6
Live3
Raccolte2
Sito ufficiale

Gli Arab Strap sono un gruppo musicale scozzese formatosi nel 1995[2].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il cantante Aidan Moffat e il polistrumentista Malcolm Middleton sono cresciuti entrambi a Falkirk e hanno iniziato a collaborare nel 1995. L'album discografico di debutto è stato pubblicato l'anno seguente[2].

Nel corso della loro carriera hanno lavorato con diversi colleghi come Jenny Reeve, Stacey Sievewright, Adele Bethel e David Gow (Sons and Daughters) e Stuart Murdoch (Belle and Sebastian). Nel corso di nove anni il gruppo ha prodotto sei album in studio, di cui Philophobia ha avuto maggior successo in termini commerciali.

Il duo ha pacificamente chiuso i battenti nel 2006, dopo l'uscita di una raccolta di inediti, singoli e B-sides, Ten Years of Tears, ed il tour seguente.

Stile[modifica | modifica wikitesto]

La loro musica è caratterizzata da melodie circolari, arpeggi minimali, liriche scarne, che rendono il duo un punto di riferimento per la scena post-rock, cara anche ai connazionali Mogwai.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Live[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

  • 1999 - Singles (pubblicato in Giappone)
  • 2006 - Ten Years of Tears

Singoli/EP[modifica | modifica wikitesto]

  • 1996 - The First Big Weekend
  • 1997 - The Smell of Outdoor Cooking
  • 1997 - The Clearing
  • 1997 - The Girls of Summer (EP)
  • 1998 - Here We Go/Trippy
  • 1998 - Live
  • 1998 - (Afternoon) Soaps
  • 1999 - Cherubs (EP)
  • 2000 - FUKD ID #2 aka Rocket, Take Your Turn/Blackness
  • 2000 - To all a Good Night
  • 2001 - Love Detective
  • 2001 - Turbulence
  • 2002 - Quiet Violence (EP, stampa privata)
  • 2003 - The Shy Retirer (EP)
  • 2005 - Dream Sequence
  • 2006 - Speed-Date

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Biografia degli Arab Strap su allmusic.com, su allmusic.com. URL consultato il 23 marzo 2011.
  2. ^ a b Colin Larkin (a cura di), 5th Concise Edition. The Encyclopedia of Popular Music, Omnibus Press, 2007, ISBN 978-0-85712-595-8.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Colin Larkin (a cura di), 5th Concise Edition. The Encyclopedia of Popular Music, Omnibus Press, 2007, ISBN 978-0-85712-595-8.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0001 0665 189X