Aquaticrunner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Dal 2014 e 2015, con il termine Aquaticrunner, si identifica una pratica sportiva di multidisciplina come il triathlon, ma al contrario di esso, dove si prevede il passaggio di tre sport uno di seguito all'altro nuoto, bici e corsa, questa non ha la bicicletta e ha più passaggi tra il nuoto e la corsa. Altra differenza è che l'aquaticrunner non presenta zone di transizione dove l'atleta si cambia ma si nuota con le scarpe e nella corsa si trasporta il necessario per nuotare durante la corsa.

Verso la fine del 2015 anche in Italia si è adottato il termine internazionale Swimrun per questa pratica sportiva e lo stesso è stato riconosciuto anche dallo CSEN (Ente di promozione sportivo Nazionale), disciplina che era è nata a Stoccolma nel 2006 e inizialmente veniva praticata in acque fredde. In Nord Europa è necessario l'ausilio di mute in neoprene smanicate o intere e di accessori come le palette, il pull buoy (galleggiante), maschera e boccaglio. In Italia la prima gara di questa tipologia è stata fatta nel 2014, ma essendo il mare italiano, nel periodo estivo, più caldo di quello nord europeo, la muta è vietata, come sono vietati i vati accessori da nuoto, tranne il pull buoy che è facoltativo.

Aquaticrunner è rimasto quindi come nome riferimento della prima gara di Swimrun in Italia.

La gara più lunga al mondo è quella che ha dato inizio a questa disciplina sportiva e viene disputata in Svezia a Stoccolma appunto e prevede 64,7 di corsa e 9,4 km di nuoto. In Italia la prima ad essere disputata fu fatta nel 2014 tra Lignano e Grado e prevede 20 km di corsa e 4 di nuoto, attraversando 5 isole della laguna di Marano e Grado.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport