Appennino cesenate

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Appennino Cesenate
Ridracoli01.jpg
Lago di Ridracoli
ContinenteEuropa
StatiItalia Italia
Catena principaleAppennino tosco-romagnolo (Appennini)
Cima più elevataPoggio Scali (1.520 m s.l.m.)

L'Appennino Cesenate è una porzione orientale dell'Appennino tosco-romagnolo. Confina a sud-est con l'Appennino riminese, a ovest con l'Appennino forlivese e a sud con la Toscana.

Su di esso si estende una parte del Parco nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna, all'interno del quale (presso Bagno di Romagna) è presente la Riserva Naturale Integrale di Sasso Fratino, la prima istituita in Italia e una delle più pregiate d'Europa[1].

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Geografia fisica

Comprende la vallata del fiume Savio, le vallate dei Bidenti di Pietrapazza e Ridracoli e in maniera meno marcata, le valli dei fiumi Rubicone ed Uso.

La montagna più elevata dell'Appennino cesenate è Poggio Scali, sul confine occidentale del comune di Bagno di Romagna, che tocca i 1.520 m s.l.m.

Geografia politica

In esso vi si trovano i comuni di Bagno di Romagna, Borghi, Mercato Saraceno, Roncofreddo, Sarsina, Sogliano al Rubicone e Verghereto

Presso Bagno di Romagna si trova anche Ridracoli, una diga che sbarra il fiume Bidente e il Rio Celluzze formando un lago artificiale la cui acqua viene potabilizzata e distribuita a circa un milione di persone.

Cime principali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1] Parks.it

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]