Appennino calabro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Appennino calabro
Monte Pollino (2.248 m) e serra Dolcedorme (2.267 m). Salendo su serra del Prete (2.181 m).JPG
Monte Pollino
ContinenteEuropa
StatiItalia Italia
Cima più elevataSerra Dolcedorme (2.267 m s.l.m.)
Massicci principaliMassiccio del Pollino
Catena Costiera
Altopiano della Sila
Serre calabresi
Aspromonte

L'Appennino calabro è una suddivisione dell'Appennino meridionale che si estende dal Massiccio del Pollino, al confine con la Basilicata, allo Stretto di Messina, costituito a nord dal Massiccio del Pollino, al centro dall'altopiano della Sila e le Serre calabresi, a sud dall'Aspromonte e a ovest dalla Catena Costiera. Le vette più alte sono: la Serra Dolcedorme (Massiccio Pollino) 2.267m, Monte Botte Donato (Sila) 1.928 m, il monte Montalto (Aspromonte) 1.956 e la Montea 1.825 m.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Massicci principali[modifica | modifica wikitesto]

I massicci principali che compongono l'Appennino calabro sono:

Montagne principali[modifica | modifica wikitesto]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Montagna Portale Montagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di montagna