Apparente libertà

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Apparente libertà
ArtistaGiancarlo Ferrari
Autore/iGiancarlo Ferrari
GenereElettropop
Musica minimalista
Synth pop
Pubblicazione
IncisioneApparente libertà
Data23 marzo 2008
Durata76 min : 47 s

Apparente libertà è la canzone pop più lunga del mondo.[1]

Ha una durata di 76 minuti e 47 secondi, 150 pagine di spartito e più di 700 versi[2] ed è stata composta nel 2005 dal musicista italiano Giancarlo Ferrari, membro fondatore della gothic rock band Some Sad Clowns[3].

Nel 2008 è stata pubblicata su CD, disponibile gratuitamente[4], la cui bassa qualità della traccia vocale, forse dovuta al cattivo stato di salute dell'interprete (vittima di un grave incidente stradale nel 1998[5]), rende spesso difficile la comprensione del testo, il quale affronta come argomenti le distorsioni della storia, il razzismo, il tifo politico[2], l'inquinamento, la schiavitù e le illusioni della classe lavoratrice e la falsa informazione che rende impossibile l'attuazione della democrazia[4].
Secondo Barbara Bozzola è stata scritta per cercar "di svegliare le coscienze", un invito a riflettere colla propria testa e "a non arrendersi mai", pur nella paura di sbagliare[2].

La musica, realizzata al sintetizzatore, dopo l'apertura synthpunk si spinge sul genere minimale e di meno facile ascolto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ World Records Academy, su worldrecordsacademy.org. URL consultato l'8 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 18 gennaio 2010).
  2. ^ a b c Tribuna Novarese, 3 luglio 2009, pag. 29, Barbara Bozzola
  3. ^ La Sesia, 15 aprile 2008, pag. 39
  4. ^ a b Notizia Oggi, 20 marzo 2008, pag. 47, Simone Mancini
  5. ^ La Stampa, 23 marzo 2008, pag. 64, M.G.
Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica