Aorta addominale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Aorta addominale
Gray531.png
Anatomia del Gray(EN) Pagina 602
SistemaApparato circolatorio
Origineaorta toracica
Rami collateraliarteria celiaca, arteria mesenterica superiore, arteria mesenterica inferiore, arteria renale,
Rami terminaliarterie iliache comuni destra e sinistra, arteria sacrale mediana
Identificatori
MeSHA07.231.114.056.205
TAA12.2.12.001
FMA3789

L'aorta addominale fa parte dell'aorta discendente, fa seguito all'aorta toracica e decorre parallelamente e a sinistra della vena cava inferiore. È l'arteria più grande della regione topografica addominale.[1]

L'aorta addominale emette una serie di piccoli rami:

Topografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizia a livello del corpo della XI vertebra toracica, a volte un po' inferiormente (dal corpo della XII vertebra toracica); termina a livello del corpo della quarta vertebra lombare o nel disco intervertebrale sottostante, dove si biforca nelle due arterie iliache comuni.

Durante il suo decorso si applica nel connettivo retroperitoneale della fascia extraperitoneale dell'addome, molto denso in avanti e sui lati. In questo ambiente connettivale sono disseminati diversi linfonodi dell'addome.

Posteriormente l'aorta addominale si pone a ridosso dei corpi vertebrali e più precisamente:

La sua faccia posteriore incrocia le vene lombari di sinistra e contrae rapporto con il dotto toracico e le sue radici.

Anteriormente l'arteria è circondata da filuzzi nervosi appartenenti ai plessi celiaco e aortico del sistema simpatico. Contrae rapporti inoltre con:

La sua faccia destra ha rapporto con:

A sinistra ha rapporti con:

Anatomia microscopica[modifica | modifica wikitesto]

L'aorta addominale presenta una struttura tipica delle grandi arterie propulsive, di tipo elastico e soggette all'effetto Windkessel. Dal lume verso la tonaca avventizia si distinguono:[2][3]

  1. Tonaca intima, a sua volta caratterizzata da:
  2. Tonaca media, spessa circa 1 mm e caratterizzata da:
    • uno strato più interno di miociti lisci
    • una membrana elastica esterna fenestrata, che perfora lo strato di miociti e si anastomizza con la membrana elastica interna
  3. Tonaca avventizia, caratterizzata da connettivo lasso e che ospita i vasa vasorum e i nerva vasorum e, di rado, delle miocellule lisce.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Christie Lech e Anand Swaminathan, Abdominal Aortic Emergencies, in Emergency Medicine Clinics of North America, vol. 35, n. 4, 2017-11, pp. 847–867, DOI:10.1016/j.emc.2017.07.003. URL consultato il 6 luglio 2018.
  2. ^ (EN) THh309, su www.unifr.ch. URL consultato il 18 luglio 2018.
  3. ^ Testut-Latarjet, Angiologia, UTET, pp. 693-694.
Controllo di autoritàThesaurus BNCF 44318 · LCCN (ENsh85000106 · GND (DE4199585-5 · BNF (FRcb12049346k (data)
Anatomia Portale Anatomia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anatomia