Antonios Aziz Mina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Antonios Aziz Mina
vescovo della Chiesa cattolica copta
Antonios Aziz Mina.jpg
Template-Bishop.svg
 
TitoloGiza
Incarichi attuali
Incarichi ricoperti
 
Nato9 febbraio 1955 (66 anni) a Minya
Ordinato presbitero9 giugno 1978
Nominato vescovo19 dicembre 2002 dal Sinodo della Chiesa Cattolica Copta (confermato il 21 dicembre 2002 da papa Giovanni Paolo II)
Consacrato vescovo13 febbraio 2003 dal cardinale Stefano II Ghattas
 

Antonios Aziz Mina (Minya, 9 febbraio 1955) è un vescovo cattolico egiziano della Chiesa cattolica copta, dal 23 gennaio 2017 eparca emerito di Giza. Attualmente è canonico della basilica di Santa Maria Maggiore.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Antonios Aziz Mina è nato a Minya il 9 febbraio 1955.[1]

Formazione e ministero sacerdotale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1965 è entrato nel seminario minore di Tahta. Due anni dopo si è trasferito al seminario di Maadi e nel 1972 ha conseguito il diploma di maturità classica.[1]

Ha studiato filosofia e teologia presso il seminario maggiore di Maadi dal 1972 al 1978.[1]

Il 9 giugno 1978 è stato ordinato presbitero per l'eparchia di Minya. Ha prestato servizio pastorale in varie parrocchie. Nel 1984 è stato inviato a Roma per studi. Nel 1988 ha conseguito il dottorato diritto canonico orientale presso il Pontificio istituto orientale. Tornato in patria è stato giudice eparchiale e professore di diritto canonico al seminario maggiore di Maadi. Ha anche proseguito il servizio pastorale.[1]

L'8 giugno 1992 è entrato in servizio presso la Congregazione per le Chiese orientali. In seguito è divenuto capo ufficio dello stesso dicastero. È stato anche professore di diritto canonico orientale presso il Pontificio istituto orientale.[1]

Il 22 gennaio 1996 è stato nominato cappellano di Sua Santità.[1]

Ministero episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Il 19 dicembre 2002 il sinodo della Chiesa cattolica copta lo ha eletto vescovo di curia di Alessandria dei Copti. Il 21 dello stesso mese papa Giovanni Paolo II ha concesso il suo assenso all'elezione e gli ha assegnato la sede titolare di Mareotes.[1] Ha ricevuto l'ordinazione episcopale il 13 febbraio successivo dal cardinale Stefano II Ghattas, patriarca di Alessandria dei Copti, co-consacranti l'eparca emerito di Minya Antonios Naguib, l'eparca di Sohag Morkos Hakim, il vescovo di curia Youhanna Golta, il vescovo ausiliare di Alessandria dei Copti Andraos Salama, l'eparca di Assiut Kyrillos Kamal William Samaan, l'eparca di Luxor Youhannes Ezzat Zakaria Badir, l'eparca di Ismailia Makarios Tewfik e l'eparca di Minya Ibrahim Isaac Sedrak (Sidrak).[2]

Ha prestato servizio come visitatore patriarcale per i fedeli della Chiesa cattolica copta nella diaspora.[2]

Il 27 dicembre 2005 il patriarca Stefano II Ghattas lo ha nominato eparca di Giza.[3]

Il 23 gennaio 2017 papa Francesco ha accettato la sua rinuncia al governo pastorale dell'eparchia.[4]

Nel febbraio del 2017 ha compiuto la visita ad limina.

Attualmente risiede a Roma e presta servizio come canonico e prefetto di sagrestia della basilica di Santa Maria Maggiore.[5]

Oltra all'arabo, conosce l'italiano, il francese, il tedesco e l'inglese.[1]

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

La genealogia episcopale è:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h Assenso del Santo Padre all'elezione del Vescovo Ausiliare del Patriarca di Alessandria dei Copti-Cattolici (Egitto), in bollettino della Sala Stampa della Santa Sede, 19 dicembre 2002. URL consultato il 23 febbraio 2021.
  2. ^ a b Ordinazione Episcopale di S.E. Mons. Antonios Aziz Mina, su vatican.va. URL consultato il 23 febbraio 2021.
  3. ^ Trasferimento di S.E. Mons. Antonios Aziz Mina, in bollettino della Sala Stampa della Santa Sede, 3 gennaio 2006. URL consultato il 23 febbraio 2021.
  4. ^ Rinuncia del Vescovo Eparchiale di Guizeh dei Copti (Egitto) e nomina dell’Amministratore Apostolico sede vacante, in bollettino della Sala Stampa della Santa Sede, 23 gennaio 2017. URL consultato il 23 febbraio 2021.
  5. ^ Il Capitolo di Santa Maria Maggiore, su vatican.va. URL consultato il 23 febbraio 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo titolare di Mareotes Successore BishopCoA PioM.svg
- 21 dicembre 2002 - 3 gennaio 2006 Botros Fahim Awad Hanna
Predecessore Eparca di Giza Successore BishopCoA PioM.svg
Andraos Salama 21 luglio 2000 - 28 luglio 2007 Ibrahim Isaac Sidrak
(amministratore apostolico)
Controllo di autoritàVIAF (EN41752279