Antonio Zedde

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Antonio Zedde detto Valente (Noragugume, 7 maggio 1942) è un ex fantino italiano.

Antonio Zedde
Nazionalità Italia Italia
Equitazione Equestrian pictogram.svg
Specialità Corse a pelo
Carriera
Palio di Siena
Soprannome Valente
Esordio 2 luglio 1971
600px chequered squares White HEX-2986CC.svg Onda
Ultimo Palio 7 settembre 1980
600px Blu e Rosso incrociati listati di Bianco.PNG Pantera
Vittorie 2 (su 12 corse)
Ultima vittoria 2 luglio 1976
600px chequered HEX-FFE72B HEX-D61206 border HEX-0000FF.svg Chiocciola
 

Carriera al Palio di Siena[modifica | modifica wikitesto]

Padre dei fantini Giuseppe Zedde detto Gingillo (vincitore del Palio di Siena nell'agosto 2008 e nel luglio 2009) e di Virginio Zedde detto Lo Zedde, è stato protagonista in Piazza del Campo nel corso degli anni settanta.

Dopo l'esordio nel luglio 1971 con l'Onda, Valente trionfa al suo secondo Palio, il 16 agosto 1972, correndo sempre sotto i colori dell'Onda. Partito male pur essendo in ottima posizione al canape, Valente (su Orbello) è costretto a inseguire Aceto che con l'Oca è in testa pur essendo partito di rincorsa. Tuttavia all'inizio del terzo giro di Piazza, Valente è già secondo all'inseguimento dell'Oca, sebbene con enorme ritardo. All'ultima curva di San Martino il colpo di scena: Aceto cade sbattendo contro il colonnino e Valente si ritrova in testa, approfittando anche della caduta della Giraffa che lo tallonava da dietro.

Dopo il trionfo del 1972, Antonio Zedde ha corso il Palio per altre dieci volte, riuscendo a bissare il primo successo nel luglio 1976 sotto i colori della Chiocciola, grazie al trionfo del proprio cavallo scosso Quebel. Valente infatti cade già alla prima curva di San Martino, seguito dai fantini di ben sei contrade. Da quel momento Quebel fa gara di testa, riuscendo a resistere all'attacco degli altri cavalli scossi e dell'unico fantino rimasto in sella fino alla conclusione del Palio, Aceto.

Presenze al Palio di Siena[modifica | modifica wikitesto]

Le vittorie sono evidenziate ed indicate in neretto.

Palio Contrada Cavallo Note
2 luglio 1971 600px chequered squares White HEX-2986CC.svg Onda Gabria
16 agosto 1972 600px chequered squares White HEX-2986CC.svg Onda Orbello
17 settembre 1972 600px Blu e Rosso incrociati listati di Bianco.PNG Pantera Quartetta (scosso)
2 luglio 1973 600px chequered squares White HEX-2986CC.svg Onda Tatiana
16 agosto 1973 600px Bianco listato di Rosso.PNG Giraffa Quadrivio (scosso)
17 agosto 1975 600px HEX-FE0000 border HEX-257130 background White circle HEX-FFFF00 ellipse.svg Oca Quadrivio
2 luglio 1976 600px chequered HEX-FFE72B HEX-D61206 border HEX-0000FF.svg Chiocciola Quebel
2 luglio 1977 600px Bianco e Nero listati di Arancione.png Lupa Teseo II
16 agosto 1977 600px chequered HEX-FFE72B HEX-D61206 border HEX-0000FF.svg Chiocciola Urbino de Ozieri
2 luglio 1980 600px Blu e Rosso incrociati listati di Bianco.PNG Pantera Vittorina
17 agosto 1980 600px Blu e Rosso incrociati listati di Bianco.PNG Pantera Lamadina
7 settembre 1980 600px Blu e Rosso incrociati listati di Bianco.PNG Pantera Torquato Tasso

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie