Antonio Nunziante (pittore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Antonio Nunziante (Napoli, 26 settembre 1956) è un pittore italiano, esponente della corrente artistica della pittura metafisica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Antonio Nunziante nasce a Napoli il 26 settembre 1956. Dopo aver conseguito il diploma di scuola secondaria in Arte, frequenta l'Accademia delle Belle Arti per due anni. Nel 1975, terminata la formazione in tecniche di restauro a Firenze, fa ritorno a Torino. Visita musei italiani e internazionali, venendo in particolare a contatto con l'opera di Rembrandt e Vermeer. Mentre l'interesse del pubblico italiano per la sua pittura inizia a crescere, nel 1983 ha l'occasione di farsi conoscere negli Stati Uniti, con una mostra agli Artexpo di Los Angeles e New York. Nel 1985 la mostra a Spello, accanto a Pietro Annigoni. Questo periodo è caratterizzato dalla ricerca e sperimentazione, attraverso opere concettuali firmate sotto le pseudonimo di Rascal Babaloo. Partecipa alla Biennale di Bergamo tra il 1986 e il 1990. Le mostre allo Yonemara Country Club di Tokyo nel 1990 e al New York Artexpo nel 1991 danno a Nunziante visibilità internazionale. Nel 1993 espone alla Galleria Renzo Spagnoli Arte di Firenze mentre la sua sperimentazione prosegue e negli stessi anni dipinge Nature Silenti, ispirato dall'arte fiamminga e pubblicato nel 1994 all'interno della sua prima monografia. Nel 1996, presso la mostra Il valore della figura, le sue opere vengono esposte accanto a quelle dei maestri italiani Boeri, Cascella, De Chirico, Guttuso, Modigliani, Morandi, Marino Marini, Severini e Sironi. Iniziano ad emergere elementi che diventeranno una costante nelle sue opere: metafisica, simbolismo e romanticismo. È il periodo di Farmacie Italia, Le stanze, Gli oggetti e in cui si ispira all'Isola dei morti di Arnlod Bocklin per dipingere un'isola come spazio ideale per la mente e lo spirito. Seguono l'esposizione presso la Galleria f.lli Orler di Venezia nel 1997 e l'esposizione presso il Centro d'Arte San Vidal nel 1999, sempre nella città lagunare. Nel 2001 il museo Boussex-Meaux di Parigi ospita la sua mostra "Dimensioni Parallele", in occasione dell'esposizione Hommage a I'lle Des Morts, accanto alle opere di Salvador Dalí e Max Ernst. Ispirato dai tragici eventi dell'11 settembre 2001, Nunziante dipinge L'Apocalisse, La bellezza ci salverà e Atto di forza. Il 2007 è caratterizzato dal susseguirsi di numerose mostre. Ad aprile Nunziante espone all'Home House di Londra, ad ottobre presso il Palais des Congres di Parigi e a dicembre presso il Palazzo della Promotrice delle Belle Arti di Torino, con un'antologica personale. Seguono Oneiros, la personale di Venezia curata da Luca Beatrice nel 2009, l'esposizione presso il Red Hot Art Fair di Miami nello stesso anno, e quella di Praga nel 2010, presso la Galleria Brehova, A dicembre dello stesso anno con la mostra presso Castel Sismondo di Rimini intitolata Nunziante dal Caravaggio, Antonio si ispira e confronta con l'Estasi di San Francesco d'Assisi del maestro milanese. Dopo la personale La visione ulteriore presso il Chiostro del Bramante di Roma, presenta 40 nuove opere presso il Palazzo Ducale di Genova con Paesaggi della Luce, affiancando l'esposizione Van Gogh e il Viaggio di Gauguin: entrambe le mostre vengono curate da Marco Goldin. Novembre 2012 vede alcune delle sue opere più importanti presentate accanto a nuovi lavori all'interno dell'esposizione Works a Soho, dove suscitano l'interesse del Console Generale Italiano di New York che ne sceglie cinque affinché vengano esposte all'interno del Consolato fino a giugno 2013.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Tommaso Paloscia, Antonio Nunziante. Renzo Spagnoli Arte,1994
  • Marco Goldin, Nunziante. Linea d'Ombra, 1999, ISBN 9788887582123
  • Vittorio Sgarbi, Antonio Nunziante. Giorgio Corbelli Editore, 2001
  • Hans Holenweg, Hommage a l'ile des morts d'Arnold Bocklin. Somogy Editions d'art, 2001, ISBN 2850565008
  • Nunziante. Tècne editore, 2006
  • Nunziante, la metafisica. Centro Diffusione Arte, 2007
  • Luca Beatrice, Nunziante, Oneiros. Mat editore, 2009
  • Nunziante Dal Caravaggio. Linea d'Ombra, 2010
  • Giovanni Faccenda (a cura di), Isole del pensiero, Arnold Böcklin, Giorgio De Chirico, Antonio Nunziante. Electa, 2011, ISBN 978-88-370-8578-0
  • Antonio Paolucci, Cristina Acidini, Marco Goldin, Giovanni Faccenda, Nunziante, La visione ulteriore. Skira, 2011, ISBN 978-88-572-1143-5
  • Marco Goldin, Nunziante, Paesaggi della luce. Linea d'Ombra, 2011, ISBN 978-88-89902-00-4
  • Nunziante, Luce del Mediterraneo. Arte Viva, 2012
  • Ricordi. Orler, 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN30402999 · BNF: (FRcb165787752 (data) · ULAN: (EN500344575