Antonio Miotto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Antonio Miotto (Spalato, 9 gennaio 1912Como, 7 aprile 1997) è stato un saggista, psicologo e accademico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in Legge (Firenze) e in Biologia (Bologna), già prima della guerra si era fatto conoscere con importanti saggi: Introduzione alla psicologia della folla (1937), Psicologia del comportamento sociale (1939).

Considerato uno dei pionieri della psicologia italiana in genere e di quella dell'età evolutiva in particolare,[1] nella sua ampia produzione ha trattato i temi dell'amore, della vita di coppia, del lavoro e delle patologie.

È stato consulente, per i problemi del personale, in grandi aziende e docente di Psicologia del linguaggio all'Università di Milano, di Psicologia del lavoro all'Istituto di Scienze sociali di Genova.

Ha collaborato a riviste specializzate di psicologia e sociologia, ma anche a quotidiani e periodici di ampia diffusione (Oggi, Corriere della Sera, Giornale di Brescia, La Provincia); tra queste collaborazioni si ricordano quelle sul romanzo di formazione, sul neorealismo, su Federico Fellini e sul Nouveau Roman.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Introduzione alla psicologia della folla, Firenze, La nuova Italia, 1937.
  • Psicologia del comportamento sociale, Firenze, Vallecchi, 1939.
  • Psicologia del sentimento, Firenze, Vallecchi, 1941.
  • Bilancio della psicanalisi, Padova, CEDAM, 1944.
  • Conoscere la psicanalisi, Milano, Garzanti, 1949.
  • Paracelso, il medico stregone, Roma, Casini, 1951.
  • I disturbi della personalità, Milano, Garzanti, 1953.
  • Psicologia della propaganda, Firenze, Editrice Universitaria, 1953.
  • La psicanalisi, Milano, Garzanti, 1954.
  • Conoscere il bambino. Note psicologiche, Milano, Istituto La Casa, 1954.
  • Le crisi dell'uomo e della donna, Milano, Garzanti, 1955.
  • Immagine e parola nel modello del messaggio pubblicitario, Milano, Giuffré, 1972.
  • [con Francesco Alberoni e Saulo Sirigatti] Consumo, comunicazione e persuasione. Psicologia del comportamento collettivo, Milano, ETAS libri, 1974.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Controllo di autoritàVIAF (EN100118658 · GND (DE1122745230 · BAV (EN495/321723 · WorldCat Identities (ENlccn-no2014149914