Antonio Feltrinelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Villa Feltrinelli nel Gargnano

Antonio Feltrinelli (Milano, 1887Gargnano, 1942) è stato un imprenditore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Assunse la direzione della Società Fratelli Feltrinelli, un'autorità nel commercio e nella lavorazione del legname, imprimendole anche una spiccata natura finanziaria. Nel 1935 creò nuove società industriali, la Masonite Feltrinelli e l'Alecta, oltre che la Banca Unione.

Alla sua morte lasciò un grande patrimonio all'Accademia d'Italia per istituire dei premi alla stregua del Nobel.

Nel dopoguerra nel 1949 il fondo assunse la denominazione "Fondazione Antonio Feltrinelli" e trasferita all'Accademia dei Lincei che istituì con quei fondi il premio Feltrinelli, nelle categorie Scienze morali e storiche; Scienze fisiche, matematiche e naturali; Lettere; Arti; Medicina.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Antonio Feltrinelli. Prefazione di R. Giolli. Milano : Edizioni del Poligono, 1930
  • Esposizione delle opere dei pittori Cosomati Ettore, Feltrinelli Antonio, Zandomeneghi Federico e dello scultore Amman Mario : Galleria Pesaro, Milano, dicembre 1930. Mailand 1930
  • Esposizione di Antonio Feltrinelli, Nicolas Taneff, Vanni Rossi : Galleria Pesaro, Milano, marzo-aprile 1933. Milano ; Roma : Treves : Treccani : Tumminelli 1933
  • Antonio Feltrinelli: celebrazione del 25. anniversario della morte. Roma: Accademia nazionale dei Lincei, 1968

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie