Antonio Alamanni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Antonio Alamanni (Firenze, 5 aprile 1464Firenze, 2 marzo 1528) è stato un poeta italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fu ostile ai Medici e ricoprì diverse cariche pubbliche sotto la Repubblica: nei Dodici Buonomini nel 1508, vicario della Valdicecina nel 1509, di San Giovanni Valdarno nel 1518 e castellano di Firenzuola nel 1525.

Compose sonetti di stile burchiellesco, scrisse quattro canti carnascialeschi (Il carro della Morte, Il trionfo dell'Età, Il trionfo dei quattro Elementi, Il canto degli ammogliati) e una commedia di argomento spirituale, intitolata la Conversione di santa Maria Maddalena (1521). Compose inoltre l'opera burlesca Etimologia del Beccafico. Morì di peste.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN88962580 · ISNI (EN0000 0000 8345 2520 · SBN IT\ICCU\RAVV\042003 · LCCN (ENno2010106018 · BNF (FRcb16296148x (data) · NLA (EN35883827 · BAV (EN495/104688 · WorldCat Identities (ENlccn-no2010106018