Antonella Stasi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Antonella Stasi

Presidente facente funzioni della Regione Calabria
Durata mandato 29 aprile 2014 –
9 dicembre 2014
Predecessore Giuseppe Scopelliti
Successore Mario Oliverio

Vicepresidente della Regione Calabria
Durata mandato 10 aprile 2010 –
29 aprile 2014
Presidente Giuseppe Scopelliti
Predecessore Domenico Cersosimo
Successore Vincenzo Ciconte

Dati generali
Partito politico PdL (2010-2013)
NCD (2013-2017)
Titolo di studio Laurea in architettura
Università Università degli Studi di Napoli Federico II
Professione Architetto; Imprenditrice

Antonella Giovanna Stasi[1] (Crotone, 26 ottobre 1966) è un architetto, imprenditrice e politica italiana, già vicepresidente della Regione Calabria dal 2010 al 2014 e, dal 29 aprile al 9 dicembre di tale ultimo anno, presidente facente funzioni a seguito delle dimissioni del titolare Giuseppe Scopelliti.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureata in Architettura all'università "Federico II" di Napoli, nel 1992 comincia ad esercitare la professione di architetto nella provincia di Crotone collaborando con importanti aziende.

Divenuta imprenditrice nel 1997, gestisce insieme al marito medico odontoiatra Massimo Marrelli (deceduto tragicamente il 27 ottobre 2018[2]), una holding che comprende anche Dentalia e Calabrodental, le due principali aziende di proprietà del Gruppo Marrelli specializzate nella medicina odontoiatrica, di cui la Stasi è stata presidente del consiglio di amministrazione.

Nel 2006 è eletta presidente del Parco Scientifico e Tecnologico di Crotone; seguono poi altre importanti nomine:

  • Membro della Commissione nazionale Sanità di Confindustria;
  • Membro del consiglio direttivo dell'ANISAP (Associazione nazionale istituzioni sanitarie ambulatoriali private) Calabria;
  • Membro della Commissione nazionale Mezzogiorno di Confindustria.

Nel 2007 viene eletta presidente di Confindustria Crotone[3], succedendo al presidente del Crotone Calcio Raffaele Vrenna e rimanendo in carica fino al 2012.

Nel 2010, in esito alle elezioni regionali calabresi, che hanno visto vincitore Giuseppe Scopelliti sul presidente uscente Agazio Loiero, viene designata, da esterna, a far parte della Giunta regionale, ricevendo la nomina di vicepresidente della Regione Calabria.

Il 29 aprile 2014, con le avvenute dimissioni di Scopelliti da presidente della Regione, in quanto implicato nel caso Fallara, assume la presidenza ad interim dell'ente[4]. Alla carica di presidente gli succede Mario Oliverio, eletto il 23 novembre 2014.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]