Antonella Polimeni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Antonella Polimeni

Rettrice dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza"
In carica
Inizio mandato 1º dicembre 2020
Predecessore Eugenio Gaudio

Dati generali
Titolo di studio Laurea in Medicina e Chirurgia
Università Università degli Studi di Roma "La Sapienza"
Professione Docente universitario, Medico Chirurgo

Antonella Polimeni (Roma, 6 ottobre 1962) è un'accademica e medico italiana, rettrice dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza" per il sessennio 2020-2026. È la prima donna nella storia dell'ateneo a ricoprire questo ruolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si laurea in Medicina e Chirurgia nel 1987 all'Università degli Studi di Roma "La Sapienza", diventando ricercatrice nel 1989 e dal 2005 professore ordinario di discipline nell'ambito delle malattie odontostomatologiche. Preside dal 2018 della Facoltà di Medicina e Odontoiatria dell'Ateneo romano, dal 2014 coordina il Dottorato di ricerca in Malattie dello scheletro e la Scuola di Specializzazione in Odontoiatria pediatrica[1].

È autrice di oltre 470 pubblicazioni su riviste nazionali e internazionali, di 6 manuali, di cui uno in inglese e di 2 monografie[2]. Ha curato il manuale di odontoiatria clinica di David e Laura Mitchel[3], altri due manuali, l’edizione italiana dell'atlante e le linee guida del Ministero della salute[2].

Il 13 novembre 2020 è stata eletta rettrice dell'Università "La Sapienza" di Roma con il 60,7% dei voti della comunità accademica (maggioranza assoluta dei voti non pesati dei docenti e dei voti pesati del personale tecnico-amministrativo, dei rappresentanti degli studenti e degli assegnatari dei dottorati di ricerca), pari a 2.529,74 voti sul totale di 4.170,32, superando le candidature del sinologo Federico Masini della Facoltà di Lettere e del matematico Vincenzo Nesi della Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali[4]. Si è insediata ufficialmente il 1º dicembre successivo, subentrando a Eugenio Gaudio (alla guida dell'ateneo dal 2014 al 2020), e il suo incarico durerà fino al 2026[5]. È la prima donna a ricoprire questo ruolo in più di 700 anni di storia dell'ateneo romano[6].

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Laser e odontoiatria pediatrica, con Roly Kornblit, Turin Editorial Organizations (2012)
  • Odontoiatria pediatrica, Elsevier (2012); Edra (2019)[7]
  • Manuale di patologia degli organi di senso, con Roberto Filipo e Giorgio Iannetti, Edra (2014)
  • Organi di senso. Manuale per l'approccio integrato alle patologie testa-collo, con Marco De Vincentiis e Alessandro Lambiase, Edra (2019)
  • Oxford manuale di odontoiatria clinica di David A. Mitchell, Laura Mitchell, curatrice, Edra (2020)
  • Pediatric dentistry, Edra (2020)

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]