Antonaves

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Antonaves
frazione
Antonaves – Stemma
(dettagli)
Antonaves – Veduta
Localizzazione
StatoFrancia Francia
RegioneBlason région fr Provence-Alpes-Côte d'Azur.svg Provenza-Alpi-Costa Azzurra
DipartimentoBlason département fr Hautes-Alpes.svg Alte Alpi
ArrondissementGap
CantoneLaragne-Montéglin
ComuneVal-Buëch-Méouge
Territorio
Coordinate44°16′N 5°48′E / 44.266667°N 5.8°E44.266667; 5.8 (Antonaves)Coordinate: 44°16′N 5°48′E / 44.266667°N 5.8°E44.266667; 5.8 (Antonaves)
Superficie7,88 km²
Abitanti182[1] (2009)
Densità23,1 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale05300
Fuso orarioUTC+1
Codice INSEE05005
Cartografia
Mappa di localizzazione: Francia
Antonaves
Antonaves

Antonaves è un comune francese soppresso e frazione del dipartimento delle Alte Alpi della regione della Provenza-Alpi-Costa Azzurra. Dal 1º gennaio 2016 si è fuso con i comuni di Châteauneuf-de-Chabre e Ribiers per formare il nuovo comune di Val-Buëch-Méouge.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 960, Adelaide di Borgogna, sorella di Corrado il Pacifico re di Arles, concesse ai monaci dell'abbazia di Montmajour la terra di Antonaves per fondarvi un convento il cui priore divenne signore del luogo. Nel 1152, la parrocchia di Antonaves venne dedicata alla Madonna. Nel 1338, fu conquistata da Guillaume de Mévouillon. Nel 1351, il Delfino prese la comunità di Antonaves sotto la sua protezione. Nel 1390 venne saccheggiata dall'esercito di Raimondo di Turenna. Nel XVI secolo venne eretta una cappella dedicata a san Eutropio e divenne un luogo di pellegrinaggio. Nel XVII secolo Antonaves venne posta sotto il patronato di San Pietro in Vincoli.

I comuni di Antonaves, Châteauneuf-de-Chabre e Ribiers si sono uniti il 1º gennaio del 2016 per formare il nuovo comune di Val-Buëch-Méouge.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma del comune si presentava: di rosso alla pecora passante accompagnata in capo a destra da una stella e a sinistra da un crescente, il tutto d'oro.

Adottato il 30 gennaio 1961. La pecora simbolizza l'allevamento degli ovini, che è la principale attività del comune, posta sotto una stella (Venere) e una luna crescente per rappresentare la speranza e la prosperità.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ INSEE popolazione legale totale 2009
  2. ^ (FR) PRÉFET DU HAUTES-ALPES - RECUEIL DES ACTES ADMINISTRATIFS - N° 73 du 1 septembre 2015 (PDF), su hautes-alpes.gouv.fr, 1-9-2015. URL consultato il 31-3-2016.
  3. ^ (FR) Ribiers - Val de Méouge, su Vexillologie Provençale. URL consultato il 6 marzo 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Francia Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Francia