Anton de Haen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Anton de Haen

Anton de Haen (L'Aia, 8 dicembre 17045 settembre 1776) è stato un medico olandese naturalizzato austriaco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studiò medicina a Leida sotto Hermann Boerhaave e nel 1754 si recò all'Università di Vienna, dove divenne capo della clinica medica dove lavorava. È ricordato per aver insegnato agli studenti anche al capezzale dei pazienti.

A Vienna, Anton de Haen era associato a Gerard van Swieten, con il quale collaborò alla creazione di classi mediche strutturate. Era un sostenitore delle indagini post mortem, oltre a mantenere una "case history" dettagliata di pazienti. Fu uno dei primi medici a fare un uso di routine del termometro in medicina, dato che considerava la temperatura essere un'indicazione preziosa di malattia e salute.

Tra le sue opere scritte vi era la Ratio medendi in nosocomio practico, di cui vengono discusse le pratiche e le "case histories" dell'ospedale viennese del XVIII secolo. Questo trattato ha descritto anche uno dei primi casi noti di amenorrea associata a tumore ipofisario.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Aletophilorum quorundam Viennensium elucidatio necessaria Epistolae de cicuta . J. Th. von Trattner, [Sl ]; Vindobonae 1766 Edizione digitale dell'Università e Biblioteca di Stato di Düsseldorf

Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN3265204 · ISNI (EN0000 0000 8083 1744 · LCCN (ENn86863860 · GND (DE118700162 · BNF (FRcb171580546 (data) · CERL cnp00949783 · WorldCat Identities (ENlccn-n86863860