Antologia di Totò

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Antologia di Totò
Toto sceicco 3.jpg
Spezzone tratto da Totò sceicco
Titolo originaleTotò, une antologie - Anthologie de Totò
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia, Francia
Anno1978
Durata112 min
Dati tecniciB/N e a colori
Generecommedia, documentario
RegiaJean-Louis Comolli
Soggettosoggettisti vari
Sceneggiaturasceneggiatori vari
ProduttoreJosé Guinot
Interpreti e personaggi

Antologia di Totò (titolo originale Totò, une anthologie oppure Anthologie de Totò) è un film di montaggio documentaristico del 1978 diretto da Jean-Louis Comolli con Dario Fo come protagonista, presentatore e narratore.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Totò ed Aldo Fabrizi in una scena del film Guardie e ladri

Il film è composto da spezzoni dei migliori film di Totò: da Totò le Mokò a Totò, Peppino e la... malafemmina, da I pompieri di Viggiù a Un turco napoletano. Tra questi vi è la famosa scenetta in cui De Curtis, con Anna Magnani canta al cabaret, tratta da Risate di gioia; ma anche un famoso reperto: una ripresa effettuata a Studio 1 nel 1966 in cui Totò è ospitato dalla presentatrice Mina e improvvisa una gag con il compagno Mario Castellani. Tutti gli spezzoni sono presentati dal grande Dario Fo che oltre a parlare del grande comico napoletano, ci fa conoscere i suoi segreti e le sue tecniche da attore teatrale attraverso le sale di tanti teatri famosi d'Italia come il Teatro Jovinelli a Roma o il Varietà.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

In questo documentario le sequenze del film Un turco napoletano sono in bianco e nero.

I film inclusi in Antologia di Totò[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema