Antoine Fratini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Antoine Fratini (Parigi, 1962) è un psicanalista francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È vice presidente dell’Association des Psychanalystes Européens, presidente dell’Associazione Natura & Psiche, membro dell’Académie Européenne Interdisciplinaire des Sciences et della New York Academy of Sciences. Vive e opera in provincia di Parma.

I suoi lavori spaziano dalla tossicodipenza, al carteggio Freud/Jung, alla evoluzione della psicoanalisi, al rapporto tra psicoanalisi e antropologia. Sue le tesi dell’economia come religione inconsapevole e dell’inconscio animistico che lega Psiche e Natura per via simbolica e proiettiva. È attualmente caporedattore della rivista EA dell’Associazione Philosophic Therapy Center.

Già direttore dello PsicoFestival, è attualmente co-organizzatore del Festival Psy e delle Giornate di Natura & Psiche, eventi culturali che hanno portato in provincia di Parma alcuni dei più brillanti intellettuali contemporanei tra cui il filosofo Michel Cazenave, lo scrittore Jean Luc Maxence, i critici della psichiatria Thomas Szasz e Giorgio Antonucci, il poeta Lance Henson, il sociologo Frédéric Vincent, l’antropologa argentina Ana Maria Llamazares…

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Vivere di fumo (Book Editore, Bologna 1991)
  • Parola & Psiche (Armando Editore, Roma 1999)
  • Psicoanalisi sotto tiro (Enrico Folci Editore, Macerata 2009)
  • La religione del dio Economia (CSA Editrice, Crotone 2009)
  • Psiche & Natura (Zephyro Edizioni, Milano 2012)
  • La statue du Psychanalyste. Quel statut, quelle liberté? (Edilivre, Paris 2010)
  • Jung animiste ? (Entrelacs, Paris 2016)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]