Anti-Icon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Anti-Icon
ArtistaGhostemane
Tipo albumStudio
Pubblicazione21 ottobre 2020
Durata36:14
GenereTrap metal
Industrial hip hop
Industrial metal
Electro-industrial
Industrial rock
Nu metal
EtichettaBlackmage
Ghostemane - cronologia
Album precedente
Digital Demons
(2019)
Album successivo

«Se non mi conosci ormai, non voglio che tu lo sappia»

(Ghostemane, A.I.)

Anti-Icon è l'ottavo album in studio del rapper statunitense Ghostemane, pubblicato il 21 ottobre del 2020. Rispetto agli album precedenti il disco si focalizza di più sul metal, genere che il rapper definisce la sua maggiore influenza.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

L'album, annunciato il 22 luglio 2020, è stato pubblicato in streaming il 21 ottobre dello stesso anno. Rispetto ai precedenti album, Ghostemane si distacca dall'hip hop con l'intento di creare un vero e proprio disco metal, soprattutto influenzato dall'industrial e dal rumorismo, con moltissime influenze trap, tant'è che Radio Città Aperta ha definito il disco "come se gli album dei Nine Inch Nails e dei Three 6 Mafia fossero stati gettati in un tritacarne".[1]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Alla fine della traccia Melancholic è possibile ascoltare un pianoforte che suona le note di Freezing Moon dei Mayhem.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Ghostemane.

  1. Intro Destitude – 1:56
  2. Vagabond – 1:54
  3. Lazaretto – 1:53
  4. Sacrilege – 2:22
  5. A.I. – 2:55
  6. Fed Up – 2:32
  7. The Winds of Change – 2:40
  8. Hydrochloride – 2:27
  9. Hellrap – 2:11
  10. Anti-Social Masochistic Rage [ASMR] – 3:14
  11. Melancholic – 4:43
  12. Calamity – 2:43
  13. Falling Down – 4:41

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Ghostemane – voce, testi e produzione
  • Mark Bronzino – chitarra
  • Cayle Sain – batteria
  • Arthur Rizk – mixing, mastering

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]