Anthony Iob

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Anthony Iob
Nazionalità Canada Canada
Italia Italia (dal 1996)
Altezza 183 cm
Peso 93 kg
Hockey su ghiaccio Ice hockey pictogram.svg
Ruolo Ala sinistra
Tiro Sinistro
Ritirato 2009
Carriera
Periodo Squadra PG G A Pt
Giovanili
1988-1989 Kingston Raiders 49 7 11 18
1989-1991 Kingston Frontenacs 109 47 59 106
1991-1992 S.S. Marie Greyhounds 132 108 93 201
Squadre di club0
1992-1993 Rochester Americans 28 13 9 22
1992-1993 Erie Panthers 30 16 15 31
1993-1995 Devils Milano 45 47 36 83
1995-1997 Milano 24 43 40 32 72
1997-1998 Kölner Haie 47 2 4 6
1998-1999 Asiago 15 10 10 20
1999-2000 Wiener EV 11 9 10 19
2000 → Phoenix Mustangs 18 21 14 35
2000-2001 Bolzano 39 40 35 75
2001-2002 Vipiteno Broncos 44 30 49 79
2002 San Diego Gulls 13 6 4 10
2002-2007 KAC 235 116 123 239
2005-2006 Feldkirch 2000 5 7 2 9
2007 Visp 8 6 4 10
2007-2009 Graz 99ers 100 34 45 79
2008 Alleghe 13 2 9 11
Nazionale
1996-2006 Italia Italia 75 15 17 32
NHL Draft
1991 Buffalo Sabres 189a scelta ass.
Allenatore
2010-2013 Renfrew Timberwolves Head coach
2013-2014 Ottawa Gee-Gees Asst. coach
0 Dati relativi al campionato e ai playoff.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 agosto 2013

Anthony Iob, detto anche Tony (Renfrew, 2 gennaio 1971), è un ex allenatore di hockey su ghiaccio e hockeista su ghiaccio canadese naturalizzato italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Anthony Iob crebbe nella Ontario Hockey League, disputandovi quattro stagioni fra il 1988 ed il 1992 con tre formazioni differenti. Con i Sault Ste. Marie Greyhounds vinse due titoli consecutivi, arrivando inoltre a giocare la finale della Memorial Cup.[1] Nel 1991 fu scelto nel corso del Draft al nono giro dai Buffalo Sabres, tuttavia non giocò mai in NHL. Per una stagione giocò nelle squadre affiliate in AHL e in ECHL, mentre nel 1993 si trasferì in Europa.[1]

Per le quattro stagioni successive giocò a Milano con i Devils e i Milano 24, vincendo uno scudetto e collezionando numerose presenze nelle coppe internazionali come l'Alpenliga e il Torneo Sei Nazioni.[2] Nel 1997 trascorse un anno nella DEL tedesca, per poi giocare un anno rispettivamente all'Asiago e al Wiener EV.

Nel 2000 ritornò in Serie A vestendo per una stagione la maglia dell'HC Bolzano; l'anno successivo passò invece ai Vipiteno Broncos, arrivando a vincere il titolo di capocannoniere con 78 punti in 42 partite di stagione regolare.[3] Nel frattempo in due frangenti, nel 2000 e nel 2002, Iob fece ritorno in Nordamerica per giocare i playoff della WCHL, conquistando anche un titolo con i Phoenix Mustangs.[1]

Nell'estate del 2002 Iob si trasferì nel Campionato austriaco, ingaggiato dal KAC di Klagenfurt. Con loro vinse un campionato nel 2004, mentre a livello personale quell'anno vinse il titolo di capocannoniere. Iob fu prestato in due occasioni dapprima al Feldkirch, in seguito al Visp.[4] Rimase con il KAC fino al 2007, totalizzando 239 punti in 235 partite.[5]

Nel 2007 Iob si trasferì ai Graz 99ers, squadra per cui giocò le due successive stagioni per un totale di 79 punti in 100 gare.[6] Per una breve parentesi nel 2008 Iob tornò in Italia con l'Alleghe Hockey, giocando 13 partite.[7] Al termine della stagione 2008-09 si ritirò dall'attività agonistica.

Dopo il ritiro ha allenato la compagine giovanile Renfrew Timberwolves, militante in Eastern Ontario Junior Hockey League, per due stagioni e mezza (dal dicembre 2010[8] all'estate del 2013),[9] per passare poi, come assistente allenatore, alla squadra dell'Università di Ottawa.[9] Iob non venne coinvolto nello scandalo legato ad uno stupro compiuto da alcuni giocatori durante una trasferta, e che comportò la sospensione delle attività della squadra per due anni.[10]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Anthony Iob esordì in competizioni ufficiali con la maglia della Nazionale azzurra nei mondiali del 1997, con tre punti in otto gare. Nel corso della propria carriera Iob prese parte a quattro mondiali di Gruppo A (1997, 1998, 2001, 2006) e ad uno di Prima Divisione nel 2003.[11]

Nel 2006 fu inserito nel roster che prese parte al torneo olimpico di Torino 2006. In quell'occasione Iob giocò cinque partite, raccogliendo due reti e due assist.[12] In totale Iob giocò per il Blue Team 75 partite ufficiali, totalizzando 32 punti frutto di 15 reti e 17 assist.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Devils Milano: 1993-1994
Klagenfurt: 2003-2004
Sault Ste. Marie: 1990-1991, 1991-1992
Phoenix: 1999-2000

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2001-2002 (78 punti)
2003-2004 (64 punti)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Tony Iob, kingstonfrontenacs.com. URL consultato il 30-08-2013 (archiviato dall'url originale il 18 marzo 2013).
  2. ^ #17 - Tony Iob, milanosiamonoi.com. URL consultato il 30-08-2013.
  3. ^ Campionato italiano dal 2001 al 2005, batsweb.org. URL consultato il 30-08-2013.
  4. ^ Tony Iob rinnova con il Klagenfurt, gazzettahockey.it, 21-04-2006. URL consultato il 30-08-2013 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  5. ^ (DE) Spielerportrait IOB Anthony, eishockey.at. URL consultato il 30-08-2013.
  6. ^ (DE) Graz 99ers verpflichten Tony Iob, erstebankliga.at, 16-03-2007. URL consultato il 30-08-2013 (archiviato dall'url originale il 12 marzo 2007).
  7. ^ Anthony Iob torna in Italia, hockeytime.net, 29-01-2008. URL consultato il 30-08-2013.
  8. ^ (EN) Timberwolves win in coach Tony Iob’s debut behind the bench in Shawville, su insideottawavalley.com, 2 dicembre 2010. URL consultato il 14 settembre 2016.
  9. ^ a b (EN) Former assistant succeeds Iob as Timberwolves' head coach; Tony Iob takes job with Universityof Ottawa Gee-Gees, su insideottawavalley.com, 8 agosto 2013. URL consultato il 14 settembre 2016.
  10. ^ (EN) Sex assault investigation into University of Ottawa hockey team unfolding in Thunder Bay, su ottawacitizen.com, 20 maggio 2014. URL consultato il 14 settembre 2016.
  11. ^ Primo raduno della nazionale Italiana, altopiano7comuni.it, 07-04-2006. URL consultato il 30-08-2013 (archiviato dall'url originale il 7 giugno 2006).
  12. ^ (EN) Tony Iob Bio, Stats, and Results, sports-reference.com. URL consultato il 30-08-2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Anthony Iob, su Eliteprospects.com. Modifica su Wikidata
  • (EN) Anthony Iob, su HockeyDB.com. Modifica su Wikidata
  • (EN) Anthony Iob, su Eurohockey.com, European Ice Hockey Online AB. Modifica su Wikidata
  • (EN) Anthony Iob, su sports-reference.com, Sports Reference LLC (archiviato dall'url originale il 1º novembre 2017). Modifica su Wikidata