Antanas Smetona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Antanas Smetona
Antanas Smetona 2.jpg

Presidente della Lituania
Durata mandato 19 dicembre 1926 –
15 giugno 1940
Predecessore Aleksandras Stulginskis
Successore Antanas Merkys

Durata mandato 4 aprile 1919 –
19 giugno 1920
Predecessore "carica creata"
Successore Aleksandras Stulginskis

Dati generali
Partito politico Unione dei Nazionalisti Lituani
Firma Firma di Antanas Smetona

Antanas Smetona (Užulėnis, 14 agosto 1874Cleveland, 9 gennaio 1944) è stato un politico e scrittore lituano, presidente della Repubblica lituana per più mandati[1].

Nel 1905 si batté come presidente del "Seimas" lituano per l'autonomia dalla Russia. Subito dopo la prima guerra mondiale si batté per evitare l'annessione della Lituania alla Polonia. Dopo la dichiarazione d'indipendenza della Lituania (16 febbraio 1918), fu eletto presidente della Repubblica nel 1919, conservando tale carica fino al giugno 1920. Nel dicembre 1926, in seguito ad un colpo di Stato, venne eletto nuovamente presidente della Repubblica ed il mandato gli fu confermato nel 1930 e nel 1938. Nel 1939, per conservare l'indipendenza, cedette a Hitler il territorio di Memel. Al momento della invasione della Lituania da parte dell'Unione Sovietica (15 giugno 1940), abbandonò il paese, rifugiandosi negli Stati Uniti, dove morì nel 1944.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Gran Maestro dell'Ordine di Vytautas il Grande - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine di Vytautas il Grande
Gran Maestro dell'Ordine della Croce di Vytis - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine della Croce di Vytis
Gran Maestro dell'Ordine del Granduca Gediminas - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine del Granduca Gediminas

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alfonsas Eidintas, Antanas Smetona and His Lithuania: From the National Liberation Movement to an Authoritarian Regime (1893-1940), On the Boundary of Two Worlds, Brill Rodopi, 2015, ISBN 978-90-04-30203-7.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN54949272 · ISNI (EN0000 0000 8236 0253 · LCCN (ENn92046147 · GND (DE11904031X · BNF (FRcb170003646 (data) · WorldCat Identities (ENn92-046147