António de Spínola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
António de Spínola
António de Spínola (1974).png
António de Spínola nel 1974

Portogallo Presidente del Portogallo
Durata mandato 15 maggio 1974 –
30 settembre 1974
Predecessore Américo Thomaz
Successore Francisco da Costa Gomes

Presidente della Giunta di Salvezza Nazionale
Durata mandato 25 aprile 1974 –
30 settembre 1974
Predecessore carica istituita
Successore Francisco da Costa Gomes

Governatore della Guinea portoghese
Durata mandato 20 maggio 1968 –
agosto 1973
Predecessore Arnaldo Schulz
Successore Bettencourt Rodrigues

Dati generali
Partito politico Movimento Democratico per la Libertà del Portogallo
António Sebastião Ribeiro de Spínola
11 aprile 1910 – 13 agosto 1996 (86 anni)
Nato aEstremoz
Morto aLisbona
Dati militari
Paese servitoPortogallo Portogallo
Forza armataMilitary flag of Portugal.svg Esercito portoghese
Anni di servizio1920-1974, 1974-1981
GradoGenerale (effettivo)
Feldmaresciallo (onorifico)
GuerreGuerra coloniale portoghese
Guerra d'indipendenza della Guinea-Bissau
Comandante di345º battaglione di cavalleria
Governatore militare della Guinea portoghese
Movimento delle forze armate
DecorazioniFascia dei tre ordini
Gran Maestro dell'Ordine della Torre e della Spada
Gran maestro dell'ordine del cristo
Altre carichePolitico
"fonti nel corpo del testo"
voci di militari presenti su Wikipedia

António Sebastião Riberio de Spínola (Estremoz, 11 aprile 1910Lisbona, 13 agosto 1996) è stato un generale e politico portoghese.

È stato governatore della colonia della Guinea dal 1968 al 1973. Terminata la carica, fu tra gli ispiratori del colpo di Stato avvenuto il 25 aprile 1974 (conosciuto come Rivoluzione dei Garofani), che abbatté la dittatura di Marcelo Caetano. Spínola divenne subito Presidente della Giunta di Salvezza Nazionale e il 15 maggio 1974 fu nominato Presidente della Repubblica. Durante questa carica, si oppose fermamente alle forze di sinistra. Il 30 settembre 1974 si dimise dalla carica e fu sostituito da Francisco da Costa Gomes. L'11 marzo 1975 tentò un nuovo colpo di Stato, in collaborazione con le forze più reazionarie del paese. Il piano fu però scoperto e sventato, dunque Spínola fu costretto all'esilio in Brasile, dove rimase fino all'agosto 1976. Tornato in patria si ritirò dalla politica, apparendo in pubblico solo in occasione dell'anniversario della rivoluzione.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze portoghesi[modifica | modifica wikitesto]

Fascia dei Tre Ordini - nastrino per uniforme ordinaria Fascia dei Tre Ordini
Gran Maestro dell'Ordine della Torre e della Spada - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine della Torre e della Spada
Gran Maestro dell'Ordine del Cristo - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine del Cristo
Gran Maestro dell'Ordine Militare di San Benedetto d'Avis - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine Militare di San Benedetto d'Avis
Gran Maestro dell'Ordine di San Giacomo della Spada - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine di San Giacomo della Spada
Gran Maestro dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique
Gran Maestro dell'Ordine dell'Istruzione Pubblica - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine dell'Istruzione Pubblica
Gran Maestro dell'Ordine dell'Impero - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine dell'Impero

Personalmente è stato insignito dei titoli di:

Ufficiale dell'Ordine Militare di San Benedetto d'Avis - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine Militare di San Benedetto d'Avis
— 23 gennaio 1948
Commendatore dell'Ordine Militare di San Benedetto d'Avis - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine Militare di San Benedetto d'Avis
— 16 maggio 1959
Grand'Ufficiale dell'Ordine della Torre e della Spada - nastrino per uniforme ordinaria Grand'Ufficiale dell'Ordine della Torre e della Spada
— 6 luglio 1973
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Torre e della Spada - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Torre e della Spada
— 13 febbraio 1987

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Presidente del Portogallo Successore Presidential Standard of Portugal.svg
Américo Thomaz 1974 Francisco Costa Gomes
Controllo di autoritàVIAF: (EN17229720 · ISNI: (EN0000 0000 8096 0845 · LCCN: (ENn50038373 · GND: (DE118616234 · BNF: (FRcb11925349n (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie