Anselmo Martoni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Anselmo Martoni
Anselmo Martoni.jpg

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature VIII
Gruppo
parlamentare
PSDI
Circoscrizione Emilia-Romagna
Collegio Portomaggiore
Incarichi parlamentari
  • Sottosegretario di Stato per l'agricoltura e le foreste
  • membro della 9ª Commissione permanente - Agricoltura
  • membro della 11ª Commissione permanente - Lavoro e previdenza sociale
Sito istituzionale

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature II, III, IV, V, VI
Gruppo
parlamentare
PSDI, PSI-PSDI Unificati, PSI, PSU
Circoscrizione Emilia-Romagna
Collegio CUN, Bologna-Ferrara-Ravenna
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Partito Socialista Democratico Italiano
Titolo di studio licenza media inferiore
Professione sindacalista

Anselmo Martoni (Conselice, 19 agosto 1921Molinella, 27 giugno 2002) è stato un politico, partigiano e sindacalista italiano.

Cenni biografici[modifica | modifica wikitesto]

L'8 settembre 1943 si trovava in servizio alla Base aerea di Aviano. Sfuggito ai tedeschi e raggiunta Bologna, Martoni entrò nella Resistenza, nelle cui file trascorse il resto della guerra[1].

Dopo la Liberazione fu eletto sindaco di Molinella (BO), carica che conservò per 44 anni. Entrò in parlamento nel 1953 (Camera dei Deputati), per rimanervi ininterrottamente fino al 1972[1]. Dal 1979 al 1983 fu senatore.

Fu Sottosegretario al Ministero del lavoro dal 5 dicembre 1963 al 5 giugno 1968 (governi Moro I, Moro II e Moro III)[1].

Inoltre fu, per anni, segretario provinciale della CISL di Bologna[1].

Nel 1981 il suo nome fu trovato nella Lista degli appartenenti alla P2, nella quale figurò come "in sonno".

Morì a Molinella il 27 giugno 2002.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Anselmo Martoni, su anpi.it. URL consultato il 3 marzo 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]