Anoteropsis cantuaria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Anoteropsis cantuaria
Anoteropsis cantuaria HT Habitus dorsal 01.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Protostomia
Phylum Arthropoda
Subphylum Chelicerata
Classe Arachnida
Ordine Araneae
Sottordine Araneomorphae
Superfamiglia Lycosoidea
Famiglia Lycosidae
Sottofamiglia Artoriinae
Genere Anoteropsis
Specie A. cantuaria
Nomenclatura binomiale
Anoteropsis cantuaria
Vink, 2002

Anoteropsis cantuaria Vink, 2002 è un ragno appartenente alla famiglia Lycosidae.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome proprio della specie deriva dalla zona neozelandese di rinvenimento degli esemplari: la regione di Canterbury[1].

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Si distingue dalle altre specie del genere per la forma dell'apofisi mediana del bulbo maschile e per gli scleriti esterni dell'epigino, in modo particolare quelli superficiali che hanno le coperture volte in direzione posteriore. Morfologicamente simile ad A. lacustris, se ne distingue per la colorazione più tenue. Anche i bulbi maschili delle due specie sono simili, ma quello di A. cantuaria, sviluppa una curva di forma più arrotondata[1].

L'olotipo maschile rinvenuto ha lunghezza totale è di 8,20mm; la lunghezza del cefalotorace è di 4,10mm; e la larghezza è di 1,60mm[1].

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La specie è stata reperita nella Nuova Zelanda meridionale: l'olotipo maschile è stato rinvenuto nella Prices Valley, situata nella Penisola di Banks, appartenente alla regione di Canterbury[1].

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Al 2016 non sono note sottospecie e dal 2002 non sono stati esaminati nuovi esemplari[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Lycosidae (Arachnida: Araneae)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Vink, C.J., 2002 - Lycosidae (Arachnida: Araneae). Fauna of New Zealand vol.44, pp.1-94. PDF (pag.24)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi